Cesare Cremonini cantava 'Nessuno vuole essere Robin', ma nel caso di Robin Gosens si può fare un'eccezione, alla luce del grande interesse che l'esterno tedesco esercita all'esterno. Come vi avevamo anticipato nelle scorse settimane (LEGGI QUI) l'Inter è vigile sul classe '94 che sarebbe l'ideale per la corsia mancina nel 3-5-2 di Antonio Conte. A frenare i nerazzurri di Milano le elevate richieste della Dea. L'Atalanta, infatti, valuta il mancino tedesco tra i 35 e i 40 milioni. Tanti anche per la Juventus, altra spasimante del numero 8 atalantino che resterebbe volentieri in Serie A. A oggi però l'unica offerta ufficiale arrivata alla famiglia Percassi è quella del Leicester, pronto a mettere sul piatto 25 milioni più bonus. Una cifra importante ma che non accontenta ancora del tutto i bergamaschi.

Gosens da poco ha rotto (come Stefan de Vrij...) con la SEG e gestisce i propri interessi da solo con il padre unico riferimento professionale. Inter (ha due talenti come Lorenzo Pirola e Sebastiano Esposito che fanno gola al diesse atalantino Giovanni Sartori...) e Juventus hanno bussato per Robin che sogna il salto in una big dopo l'Europeo. Il Leicester tuttavia non molla e spera di bissare il colpo Timothy Castagne, prelevato l'estate scorsa per 22 milioni dai nerazzurri orobici. L'asta è aperta.

VIDEO - FESTA GRANDE AD APPIANO: CHAMPAGNE E CORI DA SCUDETTO

Sezione: Esclusive / Data: Mer 05 maggio 2021 alle 18:27
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print