Tra gli argomenti ormai costanti nelle pagine dei quotidiani sportivi catalani (El Mundo Deportivo e Sport) c'è il fortissimo pressing del Barcellona per Lautaro Martinez, un'autentica campagna quasi volta a convincere la tifoseria blaugrana del grande colpo in arrivo. E nelle colonne dedicate a questa (ad oggi aleatoria) trattativa, c'è un altro nome che risalta con una certa continuità: quello di Arturo Vidal. Nell'elenco costantemente variabile delle contropartite che i blaugrana metterebbero sul piatto per non dover versare i 111 milioni di clausola rescissoria il cileno è sempre presente, quasi fosse scontato il suo trasferimento a Milano non concretizzatosi lo scorso maggio, quando l'insistenza di Antonio Conte nei confronti della dirigenza nerazzurra per avere il suo pupillo non produsse gli effetti sperati. Un discorso solo rinviato, perché nonostante sia prossimo ai 33 anni, Re Arturo rimane un pallino del tecnico salentino (i due si si sentono spesso come due vecchi amici), che conta ancora di averlo a disposizione in vista della prossima stagione.

Che possa o meno rientrare nell'affare Martinez, è probabile che Vidal cambi aria nei prossimi mesi. Il contratto in scadenza nel giugno 2021, che non verrà rinnovato, costringe il direttivo del Barcellona a valutarne una cessione per non perderlo un anno dopo a parametro zero. Inoltre, risparmiare uno stipendio da 8 milioni netti, di questi tempi, è sempre una buona idea soprattutto per un club che mai come in questo periodo si trova costretto a fare i conti con il proprio bilancio. Ergo, logico pensare che il cileno sia destinato ad andarsene, ma difficilmente i catalani riusciranno a incassare quanto sperano, ossia i 20 milioni con cui ne avrebbero valutato il cartellino nello scambio con el Toro, per realizzare una grossa plusvalenza.

L'Inter, in estate e al netto del contesto economico non semplice, proverà a rinforzare la propria mediana che perderà Borja Valero per fine contratto e probabilmente Matias Vecino, mentre la posizione di Stefano Sensi resta tutt'ora in bilico. E se Beppe Marotta non riuscirà a strappare alla Lazio Sergej Milinkovic-Savic, prima scelta nel ruolo, potrebbe 'consolare' Conte con l'arrivo di Vidal a cifre decisamente inferiori.

Sezione: Esclusive / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 16:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print