Destini incrociati per Stefano Sensi e Manuel Locatelli. Compagni di squadra l’anno scorso a Sassuolo e con l’Inter sullo sfondo per la prossima stagione. I nerazzurri stanno valutando se riscattare o meno Sensi.

Il prezzo fissato l’estate scorsa (20 milioni) sembrava abbordabile a ottobre, quando il classe 1995 di Urbino incantava tutti. Dopodiché una sequela incredibile di infortuni e problemi che l’hanno messo ai margini dell’undici titolare evidenziando una fragilità fisica di cui tener conto. Soprattutto di fronte a un importante esborso economico da effettuare. Anche a Reggio Emilia, infatti, Sensi non ha mai giocato più di 25 partite in campionato nel triennio neroverde. Ecco perché bisogna valutare bene ogni aspetto, anche se al momento le chance di permanenza a Milano dell’ex Cesena restano elevate.

Se però così non fosse e il club di Viale della Liberazione dovesse decidere per il non riscatto, non si andrebbe comunque allo strappo con il Sassuolo. Anzi. I rapporti tra i due club, infatti, sono e restano eccellenti sia in campo sia nelle questioni di Lega. Senza dimenticare che gli emiliani fanno parecchio conto sui 20 milioni interisti per chiudere in attivo il bilancio. Una soluzione si troverà per tutelare gli interessi di tutti. Ecco perché è spuntata l’alternativa Manuel Locatelli, che ha proprio quella valutazione (20 milioni) e che gli scout nerazzurri hanno visionato in alcune gare (con relazioni positive...) nelle scorse settimane.

Inter ma non solo: anche la Juve tiene d’occhio il classe 1998, riesploso in Emilia dopo il boom al Milan di qualche anno fa. A dimostrazione di come Locatelli sia tornato a essere un calciatore importante. Il numero 73 neroverde ha inoltre caratteristiche da metodista, che nella rosa interista al momento mancano (Borja Valero è in scadenza e non rinnoverà). Ecco perché se l’Inter dovesse decidere di rinunciare a Sensi, scatterebbe l’affondo. Locatelli comunque piace a prescindere e fa parte della lista dei giovani talenti nostrani seguiti con attenzione dal tandem Marotta-Ausilio.

E allora chissà che Sensi e Locatelli - dopo l’annata insieme al Mapei Stadium - non possano incrociarsi di nuovo dalle parti di Appiano Gentile.

Sezione: Esclusive / Data: Ven 27 marzo 2020 alle 12:20
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print