Parigi è innamorata di Mauro Icardi. Nove gol nelle ultime dieci gare ufficiali hanno reso l'argentino il terminale offensivo del PSG di Thomas Tuchel, con il tecnico tedesco che non lesina complimenti all'ex bomber nerazzurro. Un impatto micidiale è devastante quello di Maurito alla corte dei transalpini, che hanno già manifestato l'intenzione di riscattarlo a fine stagione. La cifra pattuita con l'Inter lo scorso 2 settembre come diritto di riscatto al prestito gratuito è di 65 milioni di euro. Non i 70 circolati, ma 65. Un affare considerata l'età di Icardi e il suo rendimento: questo il pensiero di Leonardo e dello sceicco Al Thani.

Icardi è un simbolo per i tifosi ed è già diventato uno dei pupilli della proprietà qatariota. Dicevano del diritto di riscatto: nel contratto c'è una clausola di accettazione in favore di Maurito che può - anche in caso di riscatto esercitato dai parigini - far saltare l'operazione in caso di suo mancato assenso. Leonardo però è al lavoro per offrire a Icardi un contratto ancor più vantaggioso: attualmente in Francia il goleador classe 1993 guadagna 9 milioni netti più premi. Qualora tornasse a Milano ne percepirebbe 7,5 a stagione fino al 2022. In caso di riscatto invece i parigini sarebbero pronti a mettere sul piatto un nuovo accordo quinquennale con uno stipendio da 12 milioni netti più premi. Insomma, la volontà del PSG è chiara ed evidente. Trattenere Icardi e farne il nuovo simbolo offensivo. Con l'Inter pronta a consolarsi con 65 milioni in estate da reinvestire sul mercato. 

VIDEO - DELIRIO TRAMONTANA AL GOL DI BARELLA!

Sezione: Esclusive / Data: Mar 12 Novembre 2019 alle 18:34
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print