Tutti pazzi per Dries Mertens, che continua a sfogliare la margherita. L'Inter come raccontato lo scorso 29 gennaio (LEGGI QUI) ha fatto la sua mossa, mettendo sul piatto un biennale da 4,5 milioni netti a stagione poi parecchi bonus. Negli ultimi giorni anche la Roma si è fatta sotto in maniera importante, anche se nella Capitale c'è confusione societaria a causa del possibile closing. E ciò complica i piani giallorossi, favorendo le concorrenti che possono firmare subito senza intromissioni. Italia ma non solo, anche dall'estero si sono attivati per Ciro-gol. Il Monaco, infatti, da tempo è in pressing e ha alzato a 13 milioni la propria offerta così suddivisa: biennale da 5 milioni più 3 milioni di bonus alla firma. L'opzione monegasca non fa impazzire il belga, che vorrebbe proseguire in Italia.

Nelle dichiarazioni pubbliche Mertens nelle scorse settimane aveva dichiarato di voler chiudere la carriera a Napoli, passando la palla e le responsabilità sulle spalle del club di Aurelio De Laurentiis, che gli ha offerto un rinnovo biennale alle attuali condizioni contrattuali (4 milioni netti a stagione) più un bonus di 1 milione alla firma. Mertens chiede però un biennale da 6 milioni netti a stagione. Cosa farà De Laurentiis? Rilancerà o manterrà la propria linea? Gran parte della partita contrattuale si gioca qui. Le pretendenti intanto aspettano un segnale dal numero 14 azzurro. L'Inter lo ritene perfetto per rimpiazzare Alexis Sanchez alle spalle della coppia Lautaro Martinez-Romelu Lukaku e resta vigile, pronta a piazzare l'affondo non appena Mertens aprirà definitivamente all'addio, con Roma e Monaco che non mollano. Ecco perché il summit tra un paio di settimane tra De Laurentiis e Mertens sarà decisivo.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 17 Febbraio 2020 alle 18:09
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print