Il nodo San Siro non è solo sul futuro dell'attuale impianto, ma anche riguardo al canone da pagare da parte dei club negli anni della pandemia. Inter e Milan avevano impugnato l'atto con cui il Comune di Milano riconteggiava il canone a 9 milioni e 200mila euro, chiedendo una sospensiva. Ieri una svolta. "Vuoi perché siamo in una fase delicata dell’iter del nuovo stadio, vuoi perché il procedimento è incerto, Comune e club hanno trovato un accordo.

Le squadre rinunciano alla sospensiva e il pagamento del canone viene congelato fino al giudizio finale. Ma proprio perché il Comune è un ente pubblico le squadre hanno attivato una fideiussione di 3,7 milioni a testa", riporta il Corriere della Sera.

Sezione: Rassegna / Data: Gio 06 ottobre 2022 alle 11:16
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print