HANDANOVIC 6 - Voto di stima, perché dopo un avvio incoraggiante il Crotone si dimentica di calciare in porta e rende piacevole il suo pomeriggio crotonese.

SKRINIAR 6,5 - Quella punta del piede è una sentenza quando provano a puntarlo e lui fa sparire il pallone. Succede un paio di volte a Ounas, che poi si guarda bene dallo stuzzicarlo. Decisivo un suo recupero su Simy nella ripresa.

DE VRIJ 6 - Nonostante un fisico longilineo, Simy sa tenere ben piantati a terra i piedi e non si fa spostare troppo facilmente. Niente che possa scuotere l'olandese, neanche troppo sollecitato dagli avanti rossoblu che raramente entrano nella sua zona di competenza. 

BASTONI 6 - Concentrato dietro, propositivo davanti. Non fatica troppo a contenere chi transita dalle sue parti, così capita anche di vederlo in altre zone a contrastare o coprire. Utile in appoggio quando la sua squadra pratica il giropalla cercando pertugi negli ultimi 15 metri. Cerca fortuna anche nell'area avversaria.

HAKIMI 7 - Come al solito nelle ultime settimane è tra i più attivi, in barba al Ramadan che dovrebbe invece sfiancarlo. Sempre ben posizionato dietro, pronto a ripartire velocemente nell'altra metà campo. Ricevesse più palloni in movimento sarebbe inarrestabile per la difesa pitagorica, come quando si invola verso il 2-0 nel recupero.

BARELLA 7 - Una dinamo che alimenta tutto il centrocampo nerazzurro e ha abbastanza carica per dare una mano ai difensori. Non sarà incisivo come fino a qualche settimana fa, però la sua presenza è necessaria per dare equilibrio e permettere all'Inter di mantenere alto il baricentro all'occorrenza. Serve un pallone fantastico a Lautaro che non controlla, poi nel recupero manda un gol Hakimi trovando energie impensabili per un essere umano.

BROZOVIC 6,5 - L'assist a Sensi in avvio è da regista puro, in barba a chi ne mette in dubbio certe doti. Poi si fa rispettare davanti alla difesa con tackle e recuperi finalizzati a una rapida ripartenza. In un ripiegamento si gioca il jolly dell'ammonizione per evitare un pericoloso contropiede.

SENSI 5,5 - Al di là dell'ottima chance sprecata dopo pochi minuti, dà la sensazione di giocare in punta di piedi e con ben poca cattiveria. Decisamente al di sotto delle sue potenzialità. Un giocatore normalizzato dai lunghi periodi ai box. DAL 65' ERIKSEN 6,5 - Gli bastano 3 minuti per fare la differenza: destro secco che apre la scatola calabrese. Mostra spunti di gran classe e nasconde il pallone.

DARMIAN 6 - La spinta offensiva è più materia per la corsia opposta, dalle sue parti si bada al sodo evitando le scorribande di Molina e Messias. Non molto coinvolto nella fase di costruzione. DAL 65' PERISIC 6,5 - Cerca due volte lancia del gol, ha il merito di entrare con la giusta concentrazione e di infilarsi tra le pieghe della partita anche nel gioco sporco. Il Var gli toglie il piacere dell'assist.

MARTINEZ 6 - Poco appariscente, tende a nascondersi e a farsi anticipare dalle maglie avversarie. Dal nulla inventa la giocata che si spegne sul palo, gli viene inoltre negato un rigore. Non una prestazione indimenticabile, ma tanto lavoro per la squadra. DAL 65' SANCHEZ 6,5 - Dà subito una scarica adrenalinica alla partita, alzando i ritmi offensivi dei suoi. Innesca con il tacco l'azione del vantaggio, poi insegue qualsiasi cosa abbia una forma sferica.

LUKAKU 6 - Continua la collezione di pali e gol annullati nel contesto di una prestazione non semplice, con marcatura ferrea di Magallan e Golemic e poca luce per ricevere spalle alla porta. Non segna per la quinta gara consecutiva, ma ha il merito di apparecchiare per il destro vincente di Eriksen.

ALL. CONTE 6,5 - Un altro passo fondamentale verso la legittimazione della matematica. I suoi disputano la solita gara attendista e aggressiva, aumentando all'improvviso i ritmi. I pali negano di chiudere avanti il primo tempo, allora il tecnico pesca tre jolly dalla panchina che si rivelano decisivi. Ottima lettura a partita in corso.


CROTONE: Cordaz 6, Magallan 6,5, Golemic 6,5, Djidji 6, Molina 5,5, Messias 6,5, Cigarini 6 (dal 46' Eduardo 5,5), Benali 6 (dal 66' Vulic 5,5), Reca 6 (dal 38' Pereira 5,5) Ounas 6 (dal 72' Riviere 5,5), Simy 5,5. All. Cosmi 6


ARBITRO: PRONTERA 5,5 - Risparmia il giallo a Sensi, Darmian e Cigarini, poi fischia fallo in area su Lautaro quando è l'argentino che in realtà viene trattenuto. Si vede in alcuni frangenti la mancanza di esperienza.
ASSISTENTI: Mastrodonato 5,5 - Margani 6
VAR: Manganiello 5,5

VIDEO - NELLO SPOGLIATOIO INTERISTA È GIÀ FESTA SCUDETTO: SFOTTÒ AL MILAN, TORNA UN VECCHIO CORO E SI ESALTA ANCHE CONTE

Sezione: Pagelle / Data: Sab 01 maggio 2021 alle 20:02
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print