"L'Italia è un grande paese in cui mi sono trovato benissimo e chissà, forse un giorno tornerò. Rimpianti pochi, forse essere dovuto andare via dall'Inter quando poi da febbraio ha avuto solo Rocchi a disposizione tra gli attaccanti. Ho bellissimi ricordi: la Champions ed il campionato vinto con la Primavera dell'Inter, il mio debutto in Serie A col Cesena, la prima partita con l'Inter nel mio amato stadio (Hajduk), i gol con l'Atalanta.

Dovrei lamentarmi?", con queste parole si congeda dall'Italia Marko Livaja, che poi, successivamente, ai microfoni di Gianlucadimarzio.com s'è soffermato sugli ultimi battibecchi coi tifosi dell'Atalanta: "Non ho sopportato gli insulti a mia madre e alle mie origini. Ho reagito come avrebbe reagito chiunque altro, ma ho sempre amato i veri tifosi dell'Atalanta: sono fantastici. Poche squadre in serie A hanno tifosi del genere, lo hanno dimostrato diverse volte: troppo bella la festa dei tifosi che aspettano la squadra al casello di Bergamo".

Sezione: News / Data: Gio 15 maggio 2014 alle 22:31 / Fonte: TMW
Autore: Gianluca Scudieri / Twitter: @JeNjiScu
vedi letture
Print