Abbiamo avviato oggi quel percorso iniziato a declinare qualche mese fa. Oggi inizia la collaborazione anche col Ministero della Salute, la Federazione si rende conto che aprire alle forze sociali e investire sulla formazione è uno dei messaggi più belli del calcio". L'ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, intercettato a margine dell'evento di presentazione delle progettualità formative sviluppate in collaborazione tra FIGC e MIUR per l’anno scolastico 2019/2020 a Coverciano. 

Avete parlato anche della lotta al razzismo.
"Questo è un tema a cuore a tutti, non solo il razzismo ma tutta la discriminazione. Vogliamo vincere questa lotta, il valore del calcio è un'altra cosa, il calcio è inclusione".

Cosa pensa dell'audio di De Siervo? 
"Dobbiamo combattere ed estirpare dal nostro mondo queste cose. L'esclusione e il razzismo non devono essere nel calcio".

Nicchi ha parlato di preoccupazione sul commissariamento della Lega.
"La Federazione forte deve avere la Lega principale molto forte. Ci metteremo a disposizione senza invadere il loro campo. Il calcio italiano ha bisogno della Lega Serie A".

Cosa pensa del girone dell'Italia all'Europeo?
"Sono rimasto contento per aver evitato le squadre più forti ma il girone mi piace poco, un girone pericoloso e insidioso. Fa bene Mancini a smorzare gli entusiasmi. La prima gara sarà complicata, saremo sotto i riflettori di tutto il mondo".

Qual è l'obiettivo dell'Italia?
"Mi aspetto di continuare a vincere ogni giorno. Non aspetterò il 12 giugno, i nostri obiettivi vanno avanti sempre".

Cosa pensa della lotta Scudetto tra la Juve e l'Inter?
"Il campionato è più bello ma ci sono anche altre squadre oltre alle prime due. La Serie A è avvincente e questo spettacolo non può che far bene".

Sezione: News / Data: Mar 3 Dicembre 2019 alle 16:43 / Fonte: TMW
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print