Arrivano conferme sull'interesse concreto di Bc Partners per quanto riguarda il pacchetto azionario dell'Inter, come rivelato ieri dal Sole 24 Ore. Un interesse che non sarebbe solo per la fetta di minoranza. Ecco quanto scoperto da Calcio e Finanza. "Al momento si sarebbe ancora in una fase preliminare e non sarebbe da escludere nulla: né quindi un nulla di fatto né un investimento per una quota di minoranza (al momento il capitale del club nerazzurro è posseduto per circa il 70% da Suning e per il restante 30% dal fondo di Hong Kong, LionRock), ma nemmeno di una quota di maggioranza qualora la società cinese cui fa capo l’Inter decidesse di cedere in controllo - si legge -. Infatti Bc Partners, che è in netto vantaggio su altri possibili investitori, è pronta a vagliare qualsiasi soluzione. E quindi tutto dipende dalle decisioni in merito di Suning".

"Il colosso del private equity è molto interessato a entrare nel mondo del calcio come dimostra tra l’altro il recente coinvolgimento per i diritti televisivi della Bundesliga e sarebbe pronto a discutere di varie opzioni riguardo un eventuale investimento nel capitale dell’Inter - spiega CF -. Nel dettaglio a suscitare interesse non è soltanto il club calcistico in quanto tale ma anche i business ad esso collegati: ovverosia la possibilità di sfruttare il nuovo stadio di San Siro (se si farà), l’eventuale sviluppo del merchandising in Paesi fuori dall’Italia e i proventi dai diritti tv che dovrebbero arrivare dopo la costituzione della media company della Lega Serie A (in cui è socio un altro grande protagonista del private equity mondiale come CVC)".

VIDEO - LUKAKU UNA MACCHINA DA GOL: L'ALLENAMENTO AL TIRO E' PERFETTO

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 07 gennaio 2021 alle 18:43 / Fonte: calcioefinanza.it
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print