Wesley Sneijder, ex giocatore dell'Inter che di recente ha pubblicato la sua biografia, intervistato dal Telegraaf ha rivelato che la scelta di confessarsi al giornalista Kees Jansma gli è costata anche dei momenti di malessere: "Mi ha distrutto. Lui è riuscito ad andare così in profondità che a volte ero completamente esausto. Anche il tempo era così deprimente: era il periodo del lockdown, ero da solo nel mio salotto, mentre fuori il cielo era grigio. Non riuscivo a vedere i miei amici e la mia famiglia. Però, volevo mostrarmi e ci sono riuscito: aperto, onesto e nudo". L'olandese ha svelato di essere stato vicino ad intraprendere una strada ben diversa da quella del calciatore: "Dico che ho perso tra i 10 e i 15 quindici milioni di euro in alcuni affari, a volte ho bevuto troppo, sono andato con amici cattivi e quando avevo sedici anni sarei potuto finire in ambienti criminali".

VIDEO - TRAVERSA A PORTA VUOTA DI GAGLIARDINI, TRAMONTANA IMPAZZISCE IN STUDIO

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Dom 28 giugno 2020 alle 20:48 / Fonte: Voetbal4u
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print