"Arrivai a Roma nell’ultimo anno di Spalletti". L'ex dirigente giallorosso, Umberto Gandini, riavvolge il nastro e torna indietro nel tempo raccontando a Radio Marte un aneddoto sul tecnico di Certaldo: "Io e Pallotta cercammo di convincerlo a restare a Roma ma lui scelse di andare all’Inter. Mi ha colpito molto la sua meticolosità nel leggere le partite, un grandissimo professionista. Merita di ritornare in un grande palcoscenico al più presto. Ha iniziato la carriera dal basso, ha fatto le sue esperienza. Lui è un toscano quindi caratterialmente va considerato come tale ma dal punto di vista della professionalità e della preparazione è un condottiero, si espone nel proteggere e difendere la propria squadra".

"Scudetto all’Inter? Sono contento perché l’alternanza è fondamentale - aggiunge poi Gandini -. La Juventus ha fatto un ciclo straordinario anche se in maniera strana, con il famoso gol di Muntari che al Milan facemmo fatica a digerire. Il Milan quest’anno ha fatto quanto poteva ma i due organici non sono paragonabili, ora bisogna tornare in Champions. Spero che però ci sia stimolo per la dirigenza milanista nell’impostare la squadra per lo Scudetto”.

VIDEO - TRAMONTANA FESTEGGIA IL TRICOLORE IN STUDIO: "A MAURO BELLUGI"

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 14:40 / Fonte: gonfialarete.com
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print