Una serata chiave in casa Inter quella di oggi allo Juve Stadium. Ma il mercato chiama e domani da questo punto di vista si attendono novità altrettanto importanti per rinforzare la rosa di Mancini e puntare a una grande seconda parte di torneo. Il nome caldo è quello di Xherdan Shaqiri, svizzero classe 1991 del Bayern Monaco. L’obiettivo numero uno per il tecnico jesino, per sua stessa ammissione, e un profilo che risponderebbe al 100% all’identikit che cerca l’Inter. Un giovane e potenziale top player, che ridarebbe spinta a tutto l'ambiente. Ma ecco il piano nerazzurro delle prossime ore, secondo quanto risulta a FcInterNews.it.

MISSIONE - Una volta trovato l’accordo totale con il giocatore nelle utime ore, i nerazzurri sono pronti a volare a Monaco per parlare con il Bayern e chiudere. La speranza è quella che già domani lo svizzero possa virtualmente essere nerazzurro, ma i prossimi due-tre giorni saranno decisivi per il suo futuro, prima del ritiro del Bayern a Doha. L’ostacolo, l’unico, al momento per la chiusura dell’affare, è il sì del Bayern. E così il dg Marco Fassone domani sarà in Germania per provare a dare l’accelerata decisiva, insieme ai bavaresi e all’entourage dello svizzero. Da parte del giocatore si respira grande speranza su un approdo a Milano, ma ancora non altrettanto ottimismo. Anche perché la concorrenza del Liverpool è serrata. 

VOCI INGLESI - Dall’Inghilterra si parla tanto della possibilità Reds per Shaqiri. Un’offerta da 14 milioni subito al Bayern (contro i 2 più 12, a rate, dei nerazzurri) e un contratto più allettante per il giocatore (sopra i 3 milioni contro i 2,5 più bonus proposti dai nerazzurri) che dovrebbe far propendere la bilancia verso la Premier. E così sarebbe se contasse solo la volontà del club tedesco, che vorrebbe monetizzare il prima possibile. Ma il giocatore ha scelto il progetto Inter. Nelle ultime ore si è parlato poi di un’ipotesi prestito per 6 mesi in nerazzurro, prima di volare a Liverpool a giugno. Da quanto ci risulta decisamente impossibile, non valutata e semplice fantamercato d’Oltremanica. Ma la concorrenza esiste e la bagarre rimane. 

IL PIANO - Per convincere il Bayern ad accettare le condizioni dell’Inter, l'entourage dello svizzero forzerà la mano puntando sull’accordo totale con il giocatore (che ha scelto l'Inter ed è lusingato dai messaggi del Mancio). In più Fassone darà peso al rapporto decisamente positivo tra i due club, altro fattore che potrebbe ammorbidire il Bayern. Domani dunque sarà un giorno decisivo per Shaqiri in nerazzurro. L’Inter si muove per chiudere. C’è speranza, grande, prima che ottimismo. Ma la volontà di portare a Milano lo svizzero c’è tutta. E anche in tempi brevi. Via alla missione.
 

Sezione: Esclusive / Data: Mar 06 gennaio 2015 alle 15:09
Autore: Luca Pessina / Twitter: @LucaPess90
Vedi letture
Print