“Siamo felici a Milano e vogliamo restare all’Inter”. Poche, semplici parole ripetute come un mantra ad amici e conoscenti negli ultimi giorni da Mauro Icardi e Wanda Nara. La priorità della coppia è quella di restare ancora in nerazzurro, anche se l’Inter non punta più sul suo numero nove. Beppe Marotta, con l’avallo di Antonio Conte, ha deciso di cedere l’ex capitano che non rientra nei piani del nuovo corso interista. 

NO SUMMIT - Si è parlato di un appuntamento in agenda tra le parti in settimana, ma ad oggi non c’è nessun summit fissato. Anzi le parti hanno entrambe le idee chiare e sono al muro contro muro. L’Inter ha fretta di vendere Maurito, possibilmente entro il 30 giugno per iscrivere a bilancio una pesante plusvalenza. Mentre da par suo l’argentino insiste per andare in ritiro l’8 luglio con la Prima Squadra e provare a far cambiare idea ad Antonio Conte. Insomma, con queste premesse c’è poco da dire e da discutere. 

SOLO DUE CANDIDATE - Smentite seccamente le voci sulla Roma (Wanda non è stata contattata e non prende in considerazione l’opzione giallorossa, visto che la squadra non fa la Champions) e scartate le ipotesi estere, restano solo due strade per Icardi: Juventus e Napoli. 

SCAMBI - Né Juve né Napoli mettono però sul piatto i 60-70 milioni richiesti da Suning. Sul tavolo solo proposte di scambi: con i bianconeri dopo Gonzalo Higuain e Douglas Costa, che non solleticavano l’Inter, si ragiona su Paulo Dybala, mentre il Napoli per Icardi è pronto a mettere sul piatto lo scambio alla pari con Lorenzo Insigne. Saranno giorni caldi perché il braccio di ferro è appena iniziato e la telenovela Icardi è pronta a regalare nuove imperdibili puntate...

VIDEO - LAZARO-GOL CON L'AUSTRIA CHE NE FA QUATTRO ALLA MACEDONIA

Sezione: Esclusive / Data: Lun 10 Giugno 2019 alle 20:51
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print