Un 17enne fa fuori i vecchi califfi. Sebastiano Esposito non è solo il futuro dell'Inter ma anche un bel pezzo di presente dei nerazzurri. Beppe Marotta e Piero Ausilio, infatti, hanno rispedito al mittente le proposte per il gioiellino classe 2002 e 'scaricato' l'obiettivo Olivier Giroud (LEGGI QUI) per puntare sul talento di Castellammare di Stabia.

Andiamo con ordine: l'Inter da settimane aveva l'intesa col francese per un contratto fino al 2022 da 4 milioni a stagione. Giroud per aspettare l'Inter ha detto no a Lione, Marsiglia e Aston Villa. Adesso rischia di restare al Chelsea da separato in casa a meno di un blitz last minute del Tottenham. Dall'entourage del francese in mattinata filtra delusione e anche un po' di irritazione nei confronti del dietrofront interista. Legittimo per carità, nel mercato come in amore tutto è lecito. Però le tempistiche ora mettono in difficoltà il centravanti della nazionale francese che voleva cambiare aria per vivere un finale di stagione da protagonista anche in ottica Euro 2020, come più volte suggeritogli dal Ct Didier Deschamps.

Lo stesso finale di stagione che vedrà protagonista invece Seba-gol. Esposito era stato richiesto da Parma, Spal e Cagliari ma l'Inter ha posto il veto alla cessione in prestito. Inoltre anche il Napoli - a margine dei dialoghi per Matteo Politano - aveva provato a prenderlo, a titolo definitivo. Il direttore sportivo partenopeo Cristiano Giuntoli apprezza tanto il ragazzo ed era pronto a mettere sul piatto una cifra tra i 12 e i 15 milioni. Niente da fare. L'Inter non vuole privarsi di Esposito, che a luglio rinnoverà fino al 2025. Perché Sebastiano è il futuro ma anche il presente del club nerazzurro.

Sezione: Esclusive / Data: Mer 29 Gennaio 2020 alle 12:25
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print