Le ultime voci sul possibile tentativo del Chelsea per Dries Mertens in questa sessione di mercato non preoccupano il Napoli, che vive serenamente la situazione dell'attaccante belga in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno. Se pure i Blues volessero farsi avanti concretamente per il classe 1987, dovrebbero proporre al club di Aurelio De Laurentiis un assegno da 10 milioni di euro, l'esatto importo della clausola rescissoria inserita nel contratto di Mertens. I 6-7 milioni ventilati non sarebbero al momento sufficienti, perché il Napoli non ha alcun problema a perdere il calciatore a fine stagione, qualora il discorso sul rinnovo continuasse a rimanere fermo.

Per questa ragione o il Chelsea paga l'importo della clausola (che dai 28 milioni di qualche mese fa, come da accordi, è scesa a 10), oppure Ciro rimane sotto il Vesuvio e decide personalmente il proprio futuro. Va aggiunto, a contorno, che anche il Monaco ha fatto un sondaggio per il numero 14 azzurro, ma si è fermato a questo. In questo contesto, l'Inter osserva tranquillamente l'evoluzione della vicenda, convinta di avere giocato delle buone carte con i 4,5 milioni di euro offerti all'attaccante per le prossime due stagioni, a partire dal 1° luglio prossimo (LEGGI QUI). Se poi davvero il Chelsea decidesse di arrivare ai previsti 10 milioni di euro, la palla passerebbe al giocatore visto che né Napoli né Inter avrebbero più voce in capitolo.

Sezione: Esclusive / Data: Mer 29 Gennaio 2020 alle 16:15
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print