"Grazie redazione per la possibilità che date a esprimere le opinioni dei tifosi. FFP o no che grande sciocchezza non aver riscattato Cancelo. Un giocare riuscito in quel ruolo non trovi sul mercato. Suning non è il grande Moratti che metteva anima e corpo per la squadra e soprattutto soldi propri. cordiali saluti".

Angelo

 

"NO a Nainggolan ha oltre 30 anni in netta fase calante ( vedasi la stagione appena conclusa in grosso calo sotto il profilo fisico ) , fuma e beve lontano dai canoni da atleta professionista.
SI a Rafinha perch' è piu' giovane , a fatto vedere le sue grandi qualita' tecniche e anche di realizzatore, grandissimo attaccamento ai colori nerazzurri ( vedasi il pianto negli  spogliatoi dopo inter-sassuolo)...".

Giovanni

 

"Gentile redazione, voglio fare i complimenti a Vecchi e questi FANTASTICI giovani ragazzi dell' Inter, che continuano , almeno loro, a vincere trofei su trofei. Continuo a non capire , come nessuno sfondi in prima squadra, migliore squadra Italiana , e una delle migliori in Europa , e non troviamo un giovane che riesca a sfondare in prima squadra , anche perche', sinceramente , mai li fanno giocare, mentre vedo , che in altre squadre Italiane ed estere , ogni tanto giovani cosi riescono a trovare il propio spazio. quest'anno , mister Spalletti, perfino Karamoh , alla lunga molto ma molto meglio di Candreva, e' riuscito a farlo giocare poco , meritandosi , SEMPRE buone prove. peccato spendere tanti soldi poi , per comprare giovani da altre squadre , con costi perfino assurdi , mentre noi , poi regaliamo i nostri FORTI CAMPIONI. Amala".

Mauro

 

"Buongiorno alla redazione di FCInterNews. Vi scrivo in merito alle possibili trattative di mercato che personalmente farei, fossi io il DS dell'Inter. Parto facendo innanzitutto i complimenti per i 3 innesti già fatti. Sono abbastanza soddisfatto. Risulta però evidente che ci manchi ancora qualcosa. Pertanto ecco cosa farei io: Cancelo ormai irraggiungibile lo lascerei perdere, e metterei sotto contratto un giovane ed interessante terzino in scadenza di contratto; si tratta di Achraf Hakimi 19 anni, l'ultima stagione al Real M. e che sarà impegnato con il Marocco ai Mondiali (sarebbe un affare a costo 0!);avendo D'Ambrosio potrebbe partire alle sue spalle per poi magari essere inserito sempre più. A centrocampo prenderei Torreira della Samp (clausola rescissoria di 25mln) da abbassare con vari cartellini di giovani di nostraproprietà(Puscas,Valietti,Emmers,Zaniolo,Pinamonti?). Rafinha farei di tutto per riprenderlo, vista anche la sua voglia di rimanere e giocarsi la Champions con noi(la trattativa con il Barca sembrerebbe più agevole,prestito oneroso e riscatto per l'anno successivo?). Infine imbastirei una trattativa con la Fiorentina per prendere Chiesa, offrendo (Candreva ed Eder + 30mln?). Cercherei ovviamente di monetizzare al massimo con le cessioni di Dalbert e Joao Mario, tenendo il resto dei giocatori attualmente in rosa. Ecco i 22: Handanovic,Padelli,Berni;Skriniar,Miranda,De Vrij,Ranocchia,D'Ambrosio,Hakimi,Santon,Asamoah;Torreira,Brozovic,Vecino,Gagliardini,B.Valero,Rafinha;Perisic,Chiesa,Karamoh,L.Martinez,Icardi. Saluti".

Gilberto

 

"Cari interisti, finalmente l'anno zero che ha portato la qualificazione in extremis in champions league. I complimenti vanno fatti ai ragazzi e a Spalletti. Tra le tante cose belle devo dire che é stato un campionato pazzesco e pieno di situazioni imprevedibili fino alla fine. Tra le cose brutte, invece, l'addio di Sabatini che dimostra come la società sia la prima cosa che non potrá mai funzionare. Non é un caso che quest'anno con sabatini abbiamo raggiunto la qualificazione e abbiamo visto dopo ANNI giocatori di estrema qualità ( rafinha , cancelo , e skriniar anche se la sua esplosione non é attribuibile al 100% alle capacità del ds ). Ma le cose in casa inter non possono mai andare bene. Dopo l'attesissimo anno zero facciamo licenziare sabatini e non riusciamo né a riscattare il suo lavoro ( rafinha , cancelo ) né ad aggiungere i tasselli che mancavano per essere una grande squadra. Suning ha ottenuto la qualificazione che gli dá soldi e visibilità, la presenza dei tifosi ma adesso come mai nella vita dovrebbe rispondere completando la squadra e non distruggendola. Una società che faccia investimenti oculati é una cosa saggia e obbligatoria quindi a mio avviso occorrerebbe prendere Milinkovic che é un giocatore giovanissimo che é esploso in serie A ha fisisco e qualità in un ruolo del campo in cui l'inter ha una voragine. Lo paghi tanto ma ti ritorna tanto e lo ammortizzi in molti anni perché ne ha ancora per 10 anni visto la sua giovanissima etá. Addirittura sui 30 anni puoi rivenderlo. Questi sono ragionamenti che dovrebbe fare una società seria e ambiziosa come suning. Dal 1° luglio non esiste più il vincolo ffp se mai é esistito ed inoltre dobbiamo incassare cash per joa mario, kondogbia, eder e qualche altro sprovveduto. Insomma se si vuole mantenere le promesse, così come noi tifosi abbiamo mantenuto le nostre, bisogna riscattare cancelo, rafinha e puntare assolutamente su milinkovic e magari anche kovacic. Con de vrij caduto dal cielo il prossimo anno potrebbe diventare l'anno del ritorno definitivo tra le grandi. Diversamente sarà il ritorno all'anno -1. Fiducioso in Suning, Ci godiamo la champions e la caduta di stile di Gigi Buffon-e".

Giuseppe

 

"Un po di dietrologia per aiutarci a capire. Nel 2011 venne messo a punto il FFP che riguardava solo i bilanci dei 3aa precedenti. La juve aveva un passivo di bilancio enorme fino al 2010 compreso, regolarmente ripianato dalla Exor, di circa 180 ml, ma siccome vennero presi in considerazione solo gli ultimi 3 esercizi di bilancio, questo deficit era come non fosse mai esistito e si ripartì da zero acquistando i vari Tevez, Vidal, Lichtsteiner e via dicendo. Cominciò a vincere ed i diritti UCL portarono altri soldi. La furbata fu di Platinì che prese in esame solo gli ultimi 3aa ma non rese pubblico preventivamente ciò, spiazzando le altre società che non credevano nell'applicazione cosi’ repentina del FFP, a partire dal 2011, nonostante il Dr.Paolillo, che sedeva come vicepresidente dell’ECA (Associazione Club Europei) avesse messo in guardia Massimo Moratti. Così è stato per la Roma, le Milanesi, qualche inglese (Chelsea). Poi c'è stata la questione "poolmarket", ovvero dal 2012/13 la ripartizione dei diritti Tv avviene per nazioni ma solo per la Champion e così la Juve quell’anno in cui perse in finale con il Barca ha incassato ben 89 milioni di diritti Tv (il Barcellona 82!) e se pensate che l'Inter del triplete incassò miseri 37 milioni, capite come Platinì abbia fatto regole ad usum Juve. Guardiamo ora l’assetto societario, Moratti quando rilevo’ l’Inter da Pellegrini lo fece con una modesta leva finanziaria di poco superiore ai 100ml, questa esposizione crebbe per via degli onerosi acquisti fatti negli anni precalciopoli ma anche per macroscopici errori di mercato e nella scelta dei Tecnici commessi dal suo “fiduciario” assoluto Branca, il quale rivendica come personali gli acquisti di Maicon e Cambiasso, quando invece sono state frutto delle intuizioni di Oriali. Non solo, suddette sofferenze bancarie esplosero quando rinnovo’ gli ingaggi agli eroi del triplete a cifre spaventosamente elevate (6,5ml netti a Snejder e Milito, 11ml netti a Eto’...), poi la Saras, azienda di famiglia dei Moratti, per motivi di contingenza economica internazionale e per profonda ristrutturazione cesso’ di produrre utili e cosi’ Moratti fu costretto a cercare un socio di maggioranza per l’Inter e comparve Thoir che acquisto’ non con cash ma ricorrendo ad indebitamento con Goldman Sachs a tasso del 9% circa e prestando a se stesso svariati milioni di euro sempre allo stesso tasso di interesse passivo. Comunque prima del’avvento di Thoir, Moratti licenzio’ Paolillo (ed al suo posto all’ECA subentro’ Agnelli) ed Oriali, epurazioni in cui il ruolo di Branca fu determinante. Se Thoir avesse fatto un aumento di capitale adeguato al momento dell’acquisto del 70% di azioni l’Inter non avrebbe avuto problemi con il FFP . Veniamo al presente: Suning, unica a poter competere per fatturato ed utili con Exor (holding cui fa capo la Juve), rileva il 30% di azioni di Moratti ed il 40% da Thoir, prende due belle fregature da Kia (J.Mario e Gabigol per 70ml complessivi), prende atto dei vincoli d’impresa del Governo Cinese e subisce gli accordi parasociali sottoscritti al momento dell’acquisto da Thoir (impossibilita’ ad estrometterlo dall’azionariato attraverso un aumento di capitale), subisce le regole assurde del FFP (che pero’ non valgono per PSG e ManCity) soprattutto nella tempistica del 30.06 e non fine mercato ovvero 15.08. Nel frattempo l’Inter centra l’ingresso in CL, ha margini di manovra sul mercato molto ridotti che causano il mancato riscatto di Cancelo e/o Rafinha, provochera’ la cessione di tutti i canterani campioni d’Italia per soddisfare le plusvalenze richieste dal FFP, cosi’ come esplicitamente ed inconfutabilmente scritto da F. Costantino nell’editoriale del 10.06, insomma un interminabile Purgatorio. Proposte: con 7ml di sanzione e la ristrettezza di rosa nelle coppe, peraltro non credo che L.Martinez possa essere inserito, si puo’ non rispettare in toto il FFP, anche perche’ essendo in IV fascia nella CL, l’Inter difficilmente superera’ la fase a gironi; evitare di spendere cifre elevate per atleti in fase calante per motivi anagrafici (Naingollan classe 1988!!!) o fragilita’ fisica (Strootman, reduce da due ricostruzioni allo stesso legamento crociato e pertanto a forte rischio se lo stress ossidativo muscolare, che nessuno Medico Sportivo misura mai come indice pre infortunio, raggiunge livelli elevati) o incerto adattamento al campionato italiano (Malcom, Dalbert docet); smaltire gli esuberi in rosa (Eder, Candreva, Nagatomo, Dalbert, Santon); investire sui canterani inserendo quelli di maggiore qualita’ in rosa della prima squadra, nei ruoli carenti, facendoli giocare anche solo scampoli di partita (Pinamonti, Emmers, Danso, Valietti) onde permetterne il graduale inserimento. Ovviamente su tutto cio’ vi dovra’ essere l’avallo di Spalletti, che stimo molto aldila’ delle note caratteriali, di introversita’ e di apparente falsa calma oltre alla non predisposizione ad investire sui giovani (Politano era della Roma, come Pellegrini improvvidamente ceduto per 1,25ml e riscattato dal Sassuolo per 10ml + bonus, Florenzi fatto esordire da Garcia). Mai come in questo momento l’Inter, Suning, Ausilio, Spalletti tutti debbono pensare non al domani bensi’ al dopodomani, tenendo conto che non si puo’ trattare la recompra con Sassuolo,Atalanta,Udinese,Empoli,Palermo,Perugia,Frosinone perche’ satelliti alla Juve, mentre il Genoa lo e’ storicamente del Milan, quindi, di fatto, la Societa’ Inter e’ “accerchiata”. Dembele (31aa) a 10-12ml si puo’ fare, cosi’ come Florenzi a poco di piu’ perche’ in scadenza nel 2019 ma il colpaccio potrebbe essere Chiesa a 60ml, tutti cash, senza contropartite tecniche, seppur rateizzati in 3 esercizi di bilancio. Un “dream Team” si costruisce negli anni, perche’ la “gatta frettolosa partori’ gattini ciechi”.... Ovviamente questa e’ la mia personale, lungimirante in termini temporali, opinione, non di un tifoso sprovveduto ma di uno che nel mondo del calcio c’e’ stato 25aa, ma non per questo necessariamente condivisibile".

Maurizio

VIDEO - BERGOMI: "NAINGGOLAN MEGLIO DI RAFINHA. CANCELO? TROPPO CARO..."

Sezione: Visti da Voi / Data: Lun 11 Giugno 2018 alle 23:42 / articolo letto 6129 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit