HANDANOVIC 6,5 - Bene su Barkley, meno su Morata, quando respinge nel cuore dell'area un tiro partito dalla linea di fondo e agevola la rete di Pedro. Attento nel secondo tempo quando chiamato in causa, soprattutto sul destro a giro di Jorginho. 

D'AMBROSIO 5,5 - Inizio al ribasso, con una serie di errori tecnici che rischiano di mettere in difficoltà l'intera retroguardia. Hudson-Odoi, un ragazzino, lo lascia spesso sul posto. Un po' meglio nella ripresa, quando si limita a rispettare le consegne. Ma non è una serata di cui andare soddisfatto.

DE VRIJ 6,5 - Abbocca malamente alla finta di Morata in occasione della rete del vantaggio dei Blues. Episodio isolato, perché il resto della gara lo vede concentrato e pulito negli interventi. Curato anche nella fase di impostazione che tanto piace al suo allenatore (DAL 65' RANOCCHIA 6 - Falli tattici al momento giusto e presenza fisica nel cuore dell'area quando serve. Fa il suo).

SKRINIAR 6 - Non esente da qualche imprecisione, bada molto al sodo e quando può la spazza più lontano possibile, in particolare quando la pressione del Chelsea aumenta. Non si fa apprezzare molto nell'uscita del pallone, il momento in cui gli manca maggiormente la lucidità, ma quando c'è da murare è sempre lì.

DALBERT 6 - Avvio in sofferenza dal punto di vista difensivo, contro un Pedro che lo salta troppo facilmente e lui che non è che faccia molto per opporvisi. Tutt'altro che timido, produce una serie di discese offensive molto interessanti, complice anche lo spazio che gli viene concesso (DALL'83' ZAPPA SV).

GAGLIARDINI 6 - Poco appariscente, ha il compito di far salire la linea della squadra quando alza il pressing. Il problema è la condizione che non gli permette di prendersi troppi rischi e lo invita a mantenere la posizione. Il dinamismo dei colleghi in maglia gialla lo mette in difficoltà ma non gli impedisce di arrivare a rimorchio e segnare il pareggio.

ASAMOAH 7 - Non è il classico mediano ma lo spirito di adattamento lo porta ad adeguarsi con risultati efficaci. La nota positiva è la condizione fisica, decisamente sopra la media della squadra. Talmente convinto dei propri mezzi da permettersi anche coraggiosi e applauditi dribbling tra le maglie avversarie. Molto bene.

POLITANO 6,5 - Si vede che è già in forma, corre molto e alza il pressing. Cerca di eseguire i compiti affidatigli, anche se l'istinto lo spingerebbe maggiormente all'anarchia. Ha un'ottima occasione col sinistro, ma manda a lato e può a ragione rammaricarsi. Bene nella ripresa quando si sposta a destra (DALL'83' SALCEDO SV).

EMMERS 5,5 - Qualche buono spunto, un paio di inserimenti interessanti anche se la tendenza è farsi ingoiare  dal centrocampo del Chelsea. Si muove molto e cerca di farsi vedere con alterna fortuna. Per star comodo in quel ruolo deve ancora lavorare molto (DAL 46' MARTINEZ 6,5 - Con lui in campo l'Inter cambia marcia: dribbling, aperture e movimento perpetuo che manda in crisi la difesa di Sarri. Nel finale Caballero gli nega anche il gol. Lasciarlo in panchina è sempre più difficile).

CANDREVA 6 - Inizia bene, ispirando il primo tiro di Icardi, poi combina un doppio disastro difensivo sul gol di Pedro. Archiviato l'episodio, cresce alla distanza e nella metà campo del Chelsea è tra i più attivi. Si fa preferire quando cerca i compagni rispetto alla conclusione (DAL 65' RORIC 6 - Ancora una manifestazione di personalità per questo ragazzo, che entra in punta di piedi ma positivamente in partita).

ICARDI 6 - Primo tempo traboccante di errori, in pratica non ne azzecca una e spreca anche due buone opportunità per errori di valutazione. Sul primo possesso della ripresa però ringrazia Bakayoko e manda in gol Gagliardini. Sembra poter crescere, poi Spalletti lo richiama in panchina (DAL 65' KARAMOH 6 - Entra in campo con la solita sfacciataggine positiva e si mette in mostra ogni volta che può).

ALL. SPALLETTI 6 - Approccio non certo esaltante dei suoi, troppo schiacciati quando il Chelsea sale. Non smette mai di dare indicazioni, chiede di ripartire velocemente e cercare rapide verticalizzazioni. Decisamente meglio nella ripresa, quando l'Inter aggredisce l'avversario e trova il pareggio. Altri passi avanti nella tabella di marcia.


CHELSEA: Bulka 6 (dal 46' Caballero 5,5), Zappacosta 6 (dal 46' Azpilicueta 5,5), David Luiz 6 (dal 64' Christensen), Ampadu 5,5 (dal 64' Rudiger), Marcos Alonso 6 (dal 64' Emerson), Fabregas 6 (dal 46' Drinkwater), Jorginho 6,5, Barkley 6 (dal 46' Bakayoko 5), Hudson-Odoi 7 (dall'83' Piazon sv), Morata 6 (dal 64' Abraham 6), Pedro 6,5 (dal 64' Moses 5,5). All. Sarri 6


ARBITRO: RAINVILLE 6 - Risparmia Jorginho dall'ammonizione per un fallo di frustrazione su Asamoah, unica pecca (veniale) di una partita gestita con serenità e senza particolari allarmismi.

ASSISTENTI: Stein 5,5 - Pasqualotti 6

VIDEO - EDER, GOL ALL'ESORDIO CON IL JIANGSU SUNING: CHE AZIONE DI ALEX TEIXEIRA

Sezione: Pagelle / Data: Sab 28 Luglio 2018 alle 22:07
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print