Intervistato da Sky Sport, Goran Pandev ha parlato della grande partita di stasera partendo dall'attacco iperoffensivo: "“Sicuramente è complicato giocare con un modulo così offensivo, però è importante tenere l’equilibrio che chiede il mister, lui vuole giocare così e a noi fa piacere. Nel secondo tempo potevamo chiuderla, abbiamo avuto tante palle gol, però rimangono 45 minuti splendidi. La notte di Madrid? Ci crediamo tutti, ma sappiamo che la strada è ancora lunga: ora pensiamo a Mosca, se passiamo ci aspettano due super-partite. Però non si sa mai: siamo una grande squadra, e possiamo vincere quelle due partite e arrivare a Madrid, tranquillamente. Balotelli è venuto negli spogliatoi e ci ha salutati, ci ha fatto un in bocca al lupo, però il problema è suo e della società, non nostro. Per quanto mi riguarda, sono felicissimo di essere qua con questi ragazzi.



Ho avuto una grande palla gol, non ho visto Eto’o, peccato: ho visto il portiere, l’ho saltato e ho calciato. Peccato perché si è alzato il pallone…”. Poi è arrivato Eto’o in diretta: “Peccato”, il rammarico di Samuel. Poi prosegue Pandev: “E’ un piacere giocare con Samuel e con questi campioni”.

Sezione: News / Data: Mer 31 marzo 2010 alle 23:38 / Fonte: Sky Sport - FcInterNews.it
Autore: Fabrizio Romano
vedi letture
Print