Il centrocampista nerazzurro Radja Nainggolan è stato intervistato da InterTV in seguito alla sconfitta rimediata contro il Torino. Queste le sue dichiarazioni: "Sicuramente era una trasferta molto difficile. Prendere gol su palla inattiva ti butta giù; nel primo tempo abbiamo avuto alcune occasioni che potevano sfruttare meglio. Magari sarebbe stata un'altra partita se avessimo segnato, ma adesso bisogna lavorare perché dietro stanno arrivando e noi dobbiamo pensare sempre di arrivare davanti a loro. Adesso abbiamo la Coppa Italia dove ci dobbiamo riscattare subito: penso e spero che lavorando bene possiamo continuare a toglierci soddisfazioni".

Sul Torino: "Sono una squadra che deve lottare ogni partita per far punti: è difficile affrontarla per una squadra che vuole essere lì in alto come noi. Non ti puoi mai rilassare: loro vanno novanta minuti a mille, magari prendi gol su una disattenzione e la partita cambia. C'è da lavorare anche su questo aspetto".

Sulle prossime sfide: "Ogni partita per noi deve essere una finale, adesso soprattutto la Coppa Italia è diventata una competizione importante per noi: è la strada più veloce per poter vincere qualcosa. Siamo in zona Champions, ma dobbiamo stare attenti: gli altri stanno arrivando, non dobbiamo mai rilassarci. Dipende da noi: abbiamo un buon vantaggio, ma potremmo sciuparlo nel caso in cui sbagliassimo 2-3 partite. Ognuno di noi deve dare qualcosa in più, è l'unica cosa che posso dire".

Sulla sua condizione: "Ho svolto un programma particolare, sto cercando di diventare disponibile al 100%. Spero di essere di nuovo protagonista e di essere importante per questa squadra".

Sezione: News / Data: Dom 27 gennaio 2019 alle 20:57
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print