L'arbitro designato per dirigere Udinese-Inter, anticipo del sabato sera della 35esima giornata di Serie A, sarà Gianluca Rocchi. Il direttore di gara della sezione di Firenze ha voluto subito proporre una direzione di gara piuttosto fiscale, come dimostrano i gialli mostrati a giocatori di entrambe le parti. Rimangono i dubbi sul cartellino estratto nei confronti di D'Ambrosio (che avrebbe potuto meritare più di un giallo) e sul contatto in area di rigore tra Mandragora e Brozovic. Netto, invece, il rigore su Icardi, che Rocchi non fischia.

13' - Primo giallo della sfida. Sandro interviene da dietro in ritardo su Brozovic: Rocchi non ha dubbi e lo ammonisce. Cartellino fiscale ma che può essere estratto.

15' - Pareggiato subito il conto dei cartellini. D'Ambrosio interviene in maniera scomposta proprio su Sandro: piede a martello e gamba tesa per il terzino nerazzurro. I giocatori dell'Udinese - in particolare De Paul - vorrebbero qualcosa di più e protestano verso Rocchi, che sembra chiudere un occhio. L'entrata del 33 interista sarebbe potuto valere qualcosa di più, ma il direttore di gara valuta anche il fatto che non ci sia stata volontarietà nell'intervento. Il terzino nerazzurro, diffidato, salterà la prossima sfida di campionato, in programma lunedì 11 maggio contro il Chievo. 

40' - Giallo anche a Borja Valero, che spende un fallo per fermare l'avanzata palla al piede di D'Alessandro sulla destra. Un intervento da ammonizione quello dello spagnolo, che infatti non protesta neanche nei confronti del direttore di gara.

45' - Proteste di tutta la Dacia Arena in chiusura di primo tempo. Mandragora controlla il pallone sul fondo, prova a saltare Brozovic in area di rigore e finisce a terra dopo un contatto con il croato. Tudor e i suoi uomini protestano, ma Rocchi dà fiato al suo fischietto soltanto per sancire la fine della prima frazione. Niente calcio di rigore secondo il direttore di gara: una decisione confermata anche dal controllo effettuato dagli assistenti al Var. Le mani del 77 nerazzurro sono evidentemente su Mandragora, che sembra accentuare un minimo una volta sentito il contatto con l'avversario. Difficile stabilire con certezza dinamica e decisione corretta: l'assegnazione del rigore non sarebbe stata sicuramente una scelta fuori discussione, specie per il metro adottato da Rocchi.

66' - Giallo anche a Brozovic, che commette un fallo tattico su Rodrigo De Paul a centrocampo: ammonizione inevitabile. Anche il croato, come D'Ambrosio, era diffidato, e salterà quindi la prossima sfida di campionato contro il Chievo.

71' - Anche l'Inter chiede un rigore. Su cross dalla sinistra, Icardi prova ad intervenire sul pallone in area di rigore. Il centravanti argentino è in anticipo, ma viene colpito da De Maio, che di fatto gli fa perdere un tempo di gioco. Maurito rimane a terra dolorante, ma per Rocchi è tutto regolare. Un episodio che risulta ancora meno dubbio rispetto a quello su Mandragora. Qui De Maio, in ritardo, colpisce solamente l'uomo. Rigore abbastanza lampante, anche se il Var è rimasto muto. 

VIDEO - ESPOSITO, ALTRO GIOIELLO: CHE GOL ALLA GERMANIA

Sezione: Moviola / Data: Sab 4 Maggio 2019 alle 23:45
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print