L'arbitro designato per l'andata la sfida di andata dei sedicesimi di finale di Europa League tra Rapid Vienna e Inter è Tobias Stieler. Il fischietto tedesco si rivela insicuro in alcune decisioni. Ballano alcuni cartellini gialli, e un paio di ammonizioni - per il Rapid-  sarebbero potute essere punizioni più severe. Rimane qualche dubbio anche sull'azione che porta al rigore, con il mancato fischio sul contatto tra Perisic e Potzmann. Giusto annullare il gol del Rapid: Berisha è nettamente in offside.

14' - Primo giallo della gara all'indirizzo di Sonnleitner, che ferma Nainggolan con una ginocchiata sul quadricipite. Un intervento scomposto, oltre che duro, giustamente punito con l'ammonizione da Stieler.

39' - Calcio di rigore assegnato all'Inter. Stieler punisce l'intervento di Thurwald su Lautaro Martinez: il difensore di casa si allunga il pallone in area di rigore, se lo fa rubare dall'argentino per poi atterrarlo in maniera evidentemente fallosa. I dubbi però sono su quanto successo nel frame precedente: Perisic, entrato palla al piede in area, e frana sulle gambe di Potzmann. Un contatto che sarebbe stato punibile con un fallo da parte del fischietto tedesco. Difficile capire quale possa essere stata la lettura di Stieler: o la concessione del vantaggio per i padroni di casa - discutibile, vista la zona di campo e la velocità del gioco -, o la mancata lettura di un fallo del croato. Ad ogni modo, non è semplice valutare il contatto tra il 44 nerazzurro e il difensore di casa.

44' - Cedric rischia il giallo. Il portoghese perde palla a centrocampo, e ha un accenno di reazione. Sembra pronto a rifilare un colpo particolarmente duro ad un avversario, ma riesce a frenarsi, prima di colpire il giocatore in maglia Rapid. Un'azione notata però da Stieler, che decide di ammonirlo solo verbalmente.

47' - Il primo si chiude con i fischi dell'Allianz Stadion verso il direttore di gara. Motivo: una rete annullata - giustamente - al Rapid. Dopo un batti e ribatti nell'area di rigore interista, Ivan trova la conclusione vincente, servito dalla sponda di Berisha. Quest'ultimo però viene pescato in fuorigioco dall'assistente di Stieler. Una posizione di off-side che risulta evidente dai replay.

52' - Cartellino giallo sacrosanto estratto da Stieler all'indirizzo di Hofmann, che interviene duramente in scivolata in ritardo su Lautaro Martinez, rimasto dolorante per diversi minuti dopo il contatto. Un'ammonizione che con un metro più fiscale sarebbe potuta essere qualcosa di più.

60' - Giallo 'generoso' per Berisha. Il giocatore di casa rifila una gomitata ad Asamoah, saltato per colpire un pallone alto. Un colpo volontario, dato disinteressandosi del pallone, che avrebbe potuto meritare un cartellino di un colore più vivo.

61' - Primo ammonito tra le file dell'Inter. Lautaro Martinez interviene in maniera scomposta su Hoffmann: su palla alta, l'argentino salta in maniera scoordinata, finendo per colpire anche in maniera pericolosa il centrale austriaco, che resta a terra.

72' - Altro errore di valutazione per Stieler. Nainggolan recupera palla nella propria trequarti e prova a condurre un contropiede palla al piede. Schwab lo trattiene in maniera evidente, nel più classico dei falli tattici. Il direttore di gara però decide di graziare il giocatore del Rapid, e di non estrarre il cartellino.

77' - Ennesimo episodio in cui la decisione arbitrale lascia qualche dubbio. Perisic interviene da dietro per fermare l'iniziativa di Schwab. Un fallo che avrebbe gli estremi per il giallo, non secondo il direttore di gara, che assegna solamente la punizione per il Rapid.

81' - Non riesce ad evitare il cartellino invece Cedric. Il terzino nerazzurro viene sfidato in velocità da Ivan sulla sinistra, perde il passo rispetto all'avversario finendo per trattenerlo. Un intervento - compiuto con l'arbitro a pochi passi - giustamente punito con l'ammonizione.

84' - Arriva il terzo giallo per la difesa austriaca. Se lo prende Potzmann, che trattiene in maniera plateale Lautaro Martinez dopo un ottimo dribbling effettuato dall'argentino. Fallo evidentemente da ammonizione, come valuta anche il direttore di gara.

85' - Giallo anche per Danilo D'Ambrosio. Il terzino nerazzurro ferma con le cattive sulla sinistra Ivan, prima andando duro sulla gamba dell'avversario, per poi rifilargli una spallata. Cartellino inevitabile sventolato da Stieler.

86' - Momento particolarmente caldo del match. Arriva il terzo giallo in tre minuti estratto da Stieler, anche questo con ragione. Candreva torna in difesa, prova a recuperare su Ljubicic ma finisce per travolgerlo con particolare veemenza. Ammonizione inevitabile anche per l'87 nerazzurro.

Sezione: Moviola / Data: Gio 14 Febbraio 2019 alle 22:55
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print