Marco Fassone, dopo aver scelto Mirabelli, adesso è alla caccia di una nuova figura di riferimento da inserire nell'organico societario milanista. Sono due i nomi 'caldi': Ariedo Braida e Leonardo. "Volendo scherzare, si potrebbe anche dire che quest’ultimo, per i suoi trascorsi interisti, goda di un significativo vantaggio nei confronti dell’attuale ds del Barcellona, in linea con le precedenti scelte di Fassone - scrive Tuttosport -.

Ma restando seri, è chiaro invece come il brasiliano non solo si sia lasciato malissimo con il Milan (soprattutto con Berlusconi, comunque destinato a restare presidente onorario, ma anche con la tifoseria, che infatti gli ha dedicato una non simpaticissima coreografia in occasione di un derby), ma abbia anche una personalità tale da poter offuscare l’ad in pectore. Al Psg ha occupato un ruolo di primo piano: nel club francese c’era un uomo forte come Jean-Claude Blanc, ma all’ex dirigente della Juventus è sempre piaciuto restare nell’ombra".
 

Sezione: L'avversario / Data: Sab 15 ottobre 2016 alle 18:46 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print