Fabio Liverani, allenatore del Lecce, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in conferenza stampa a margine della sfida interna disputata e vinta dai salentini contro la Salernitana: "La partita alla fine è sembrata semplice. A noi interessava l’approccio. Era importante vedere l’atteggiamento e la volontà. Alcuni meccanismi non sono al top però la voglia, l’attenzione e l’entusiasmo si sono fatti vedere. Non mi aspettavo un risultato del genere. Prima della gara c’erano molti punti interrogativi anche perché questa era la prima vera partita. Mi è piaciuto lo spirito, la voglia dei ragazzi a trovarsi con giocate di prima. Sono contento per Rispoli che pur non avendo molti minuti tra le gambe ha giocato tutta la gara".

Sui nuovi acquisti: "Mi sono piaciuti, i ragazzi hanno fatto il loro trascinati dal gruppo dello scorso anno che è riuscito ad infondere ai nuovi quei giusti valori. Lapadula credo che abbia le caratteristiche giuste per questa squadra e per il campionato che andremo a fare. È un ragazzo che viene da stagioni nel Milan e due stagioni in ombra. Lui sa benissimo che quella di quest’anno deve essere la sua stagione. Insieme alle sue motivazioni,  questo Lecce può raggiungere l’obiettivo".

Sul modulo: "Con i nuovi abbiamo più opzioni, abbiamo maggiore varietà. La scelta di avere un reparto d’attacco così, mi permette di fare scelte diverse rispetto allo scorso anno. Giocare con tre attaccanti puri, è difficile e ognuno deve aiutare la squadra. Farias se entra in condizione è devastante, oggi lo abbiamo visto giocare tra gli spazi. Secondo me, per stare bene, dovremo aspettare un mese. Le tre punte in Serie A possono funzionare però, ripeto, dipende dal livello di attenzione degli attaccanti".

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: L'avversario / Data: Lun 19 Agosto 2019 alle 02:30 / Fonte: TuttoCalcioPuglia.com
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print