Non c'è tempo per rimuginare sul ko nel derby. L'Inter è attesa già mercoledì da un impegno complicato e forse già decisivo in Champions League contro il Borussia Mönchengladbach. Contro il Milan, i nerazzurri hanno pagato anche le assenze, soprattutto quelle in difesa di Skriniar e Bastoni. Ebbene, Conte può iniziare a rifiatare: il centrale azzurro, infatti, è risultato negativo al tampone e dunque tornerà disponibile contro i tedeschi. Assieme a lui, anche Nainggolan: pure il belga ha superato il Covid-19 e sarà convocato. Due recuperi importantissimi, soprattutto in chiave rotazioni visto il tour-de-force di 7 partite in 23 giorni (la prima, appunto, è stata il derby).

E nella stracittadina – oltre agli altri positivi Young, Skriniar, Gagliardini e Radu (l'inglese e il romeno sperano di esserci mercoledì) – mancava anche Sensi, squalificato dopo il rosso assurdo subito contro la Lazio prima della sosta. Quello dell'ex Sassuolo è a tutti gli effetti il terzo innesto fresco sul quale il tecnico nerazzurro potrà contare dopo la carestia di sabato sera. Il numero 12 rappresenta un'alternativa validissima in uno qualunque dei tre ruoli del centrocampo: Sensi può disimpegnarsi in modo indifferente da playmaker, interno di qualità oppure trequartista. Viste le fatiche dei colleghi di reparto tra nazionali e campionato, non è da escludere un suo impiego dall'inizio contro la squadra di Rose.

VIDEO - VERSO INTER-BORUSSIA: LA FAMOSA "PARTITA DELLA LATTINA"

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 18 ottobre 2020 alle 11:24
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print