L'Inter non mostra fretta per il rinnovo di Lautaro Martinez, ma intanto venerdì a San Siro c’erano pure Beto Yaqué Rolando Zarate, procuratori del Toro. "Rimarranno in città anche per la partita con il Barcellona - riferisce Tuttosport -. E non solo per godersi lo spettacolo. Non è stata comunque un’improvvisata: l’Inter era stata avvertita per tempo del blitz e questo fa pensare che nei prossimi giorni i due possano prendere un caffè con Beppe Marotta Piero Ausilio (e sarebbe il secondo incontro dopo quello a fine agosto). Difficile che sia prima della partita col Barça (questioni di opportunità), anche perché per primo Antonio Conte non gradirebbe distrazioni per il suo giocatore alla vigilia della gara che può segnare la stagione, considerando gli oltre trenta milioni che entrerebbero nelle casse nerazzurre per il passaggio del turno"

"L’Inter non ha alcuna fretta di trattare il rinnovo di Martinez - conferma TS -. Il contratto, con scadenza 2023, è ancora molto lungo e l’ingaggio gli è stato già adeguato dopo quanto fatto la prima stagione (attualmente si attesta a 2,5 milioni, compresi i diritti di immagine). Volontà del club è parlarne a fine stagione anche perché altrimenti c’è il rischio che alla porta di Marotta e Ausilio si crei la fila di procuratori pronti a batter cassa. L’Inter, per la prima volta dopo anni, ha dimostrato di essere molto competitiva e volontà del club è quella di non toccare equilibri cristallizzati grazie al gran lavoro fatto ad Appiano da Conte. Il club, tra l’altro, non appare neanche particolarmente preoccupato per la clausola rescissoria valida solo per l’estero (e fino al 15 luglio) presente nel contratto dell’argentino. Un po’ perché incassare 111 milioni porterebbe a una plusvalenza di quasi cento, un po’ perché Martinez ha un debito di riconoscenza non ancora saldato nei confronti dell’Inter e soprattutto perché in questi casi, più di ogni cosa, conta la volontà del giocatore e Lautaro - alla prima, vera, stagione da big - è totalmente coinvolto per la causa («L’Inter è casa mia», ha detto nell’ultima pubblica esternazione a Sky)".  

Sezione: Focus / Data: Dom 08 dicembre 2019 alle 08:27 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print