Nel corso di un'intervista rilasciata a Globoesporte, Carlos Gamarra, ex difensore dell'Inter, rivela un aneddoto legato al suo arrivo in nerazzurro, ad inizio anni Duemila: "Una sera il mio agente mi chiama dicendomi che mi aveva inviato un fax: era un pre-contratto da firmare con l'Inter, io non ci pensai due volte nel firmarlo e nel rimandarglielo via fax. Da lì iniziò una battaglia con il Flamengo, che non voleva concedermi il permesso per andare via. Sono rimasto tre mesi senza giocare, poi mi hanno liberato. Però sono stato in ballo undici mesi per un processo". Gamarra svela anche che i due attaccanti più difficili da marcare in Europa sono stati "Didier Drogba, che ho sfidato con l'Inter, e Zlatan Ibrahimovic, in una sfida con la Nazionale". Un pensiero anche per Adriano: "Quando io andai all'Inter, lui fu prestato al Parma per poi tornare l'anno successivo. Era un idolo, lo chiamavano l'Imperatore, poi non ho capito cosa sia successo".

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Sab 15 Giugno 2019 alle 21:30
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print