Dopo tanto girovagare e poche soddisfazioni, Federico Bonazzoli ora si sta prendendo grandi rivincite nella Sampdoria. Alla Gazzetta dello Sport, l'ex interista ha parlato del suo momento di carriera.

Il rinnovo del suo contratto sino al 2025 conferma come il presidente Ferrero e il diesse Osti puntino fortissimamente su di lei. Questo sarà l'anno zero per Bonazzoli?
"Non esiste un anno zero. Sinceramente tutte le stagioni sono importanti, io ho sempre messo il massimo impegno e professionalità, ma è vero che qui a Genova ho trovato il mio ambiente ideale, e mi anima una grande consapevolezza di poter fare bene. Non posso negare che in questi ultimi mesi la mia vita sia cambiata, ma si tratta di uno stimolo a fare sempre meglio. È forse il momento più alto della mia carriera. Posso solo ringraziare il presidente, il direttore sportivo, i compagni e lo staff. Se un anno fa mi avessero prospettato tutto questo, ci avrei messo la firma".

Domenica iniziate la stagione in casa della Juventus. Una preparazione così anomala potrebbe essere un’incognita.
"Partiamo alla pari, e dovremo tutti guadagnarci la pagnotta. La pandemia ha cambiato molte cose, ma alla fine il lavoro paga sempre. La Samp giocherà per i tre punti".

Era stato il primo acquisto del secondo anno di gestione-Ferrero, con la fama del predestinato, ma solo ora è esploso veramente. La svolta contro la Roma, 20 ottobre 2019, prima gara di Ranieri?
"Non lo so. Di sicuro devo dire grazie a Di Francesco che mi aveva voluto tenere ed a Ranieri che mi ha fatto crescere. So che si può sempre cambiare il destino di una partita, anche partendo dalla panchina".

Bonazzoli in doppia cifra per la prima volta. Ci pensa?
"Sarebbe stupido darmi un obiettivo adesso. Mi arrabbio persino se non segno in allenamento, ma il bene della Samp viene prima di tutto".

Ha ricevuto anche l’investitura di Di Natale: «Bonazzoli può diventare un giocatore importante».
"Non lo conosco di persona, ma ricordo benissimo alcuni suoi gol... Fa piacere un giudizio del genere da chi ha fatto la storia della Serie A".

VIDEO - VIDAL SI ALLENA DA SOLO, IN STRADA. E IL PROCURATORE GLI DA' DEL MATTO

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 12:06 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print