Come riportato dai colleghi olandesi, Stefan de Vrij è in causa con la sua vecchia agenzia, la Seg, che a detta del centrale nerazzurro non avrebbe coltivato appieno i suoi interessi economici e contrattuali in passato sia nei contratti con la Lazio che nel passaggio all’Inter. L’agenzia olandese ha percepito dal club nerazzurro 7,5 milioni di euro per il passaggio a parametro zero del centrale a Milano. Peccato che per ottenere questa cifra i precedenti manager di De Vrij abbiano trattato per il loro assistito un compenso al ribasso come evidenziato dai documenti pubblicati da 'The follow money'. Ecco perché il numero 6 nerazzurro l’anno scorso ha scelto di rompere la collaborazione, passando nella scuderia di Mino Raiola che da tempo ha impostato con Beppe Marotta le pratiche per il rinnovo fino al 2025 con ingaggio intorno ai 4,5 milioni annui.

Operazione che potrebbe essere formalizzata entro l’estate. Un paio di settimane fa Raiola è stato a Milano per fare il punto della situazione con il suo assistito, che è felice di continuare la propria avventura interista nonostante qualche sondaggio arrivato dall’estero sul tavolo diell'agente (Barcellona e Liverpool). Insomma, la questione Seg-De Vrij non avrà ripercussioni sul percorso nerazzurro del miglior centrale della Serie A 2019/20 come testimonia il premio AIC conquistato qualche mese fa. Sarà semplicemente una vicenda extra campo della quale da mesi si stanno già occupando i legali del giocatore, accomunato da altri ex elementi dell’agenzia come Rick Karsdorp e Robin Gosens, tutti 'vittime' dello stesso modus operandi.

VIDEO - TRAMONTANA FESTEGGIA IL TRICOLORE IN STUDIO: "A MAURO BELLUGI"

Sezione: Esclusive / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 16:47
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print