La crescita sul campo dell’Inter può andare di pari passo con quella patrimoniale. I risultati brillanti degli ultimi tempi hanno riportato in auge il club nerazzurro e favoriscono il lavoro della dirigenza interista, che dovrà nel giro di 12 mesi rinnovare diversi contratti di sponsorizzazione.

Uno dei più importanti riguarda quello del materiale tecnico. L’Inter tra le big europee è una di quelle che incassa meno (appena 10 milioni): ecco perché il feeling con Nike dopo oltre 20 anni potrebbe essere in discussione. La prima proposta della multinazionale americana è decisamente lontana dalle cifre che attualmente incamerano i top club europei. Una situazione osservata con attenzione dai rivali di Adidas, che in Italia hanno solo la Juventus dopo aver scelto di non rinnovare l’estate scorsa il rapporto con il Milan, passato così a Puma. Adidas è in espansione come testimonia l’accordo con Arsenal (70 milioni annui) e ha manifestato la volontà di aggiungere altri top club tra i propri clienti. 

I primi sondaggi e i primi abboccamenti sono stati lanciati. Tra l’altro tre anni fa fu proprio un certo Beppe Marotta a portare la Juventus da Nike ai tedeschi con raddoppio degli introiti. Un ritrovato appeal quello dell’Inter che può permettere al club di Suning di monetizzare e accrescere i ricavi.

VIDEO - TANTI AUGURI A... - ALVARO RECOBA, QUANTE MAGIE IN NERAZZURRO

Sezione: Esclusive / Data: Lun 16 marzo 2020 alle 20:24
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print