"Cara redazione , dire che sono infuriato e' poco . Basta , mandate via quell' INCAPACE che abbiamo in panchina , non se ne puo' piu'. E' riuscito a fare giocare RANOCCHIA , leggete bene , come punta !!!! Questo e' andato completo di testa, fategli dei test a vedere com'e' messo !!!!!! Via Spalletti , via e continuo a scriverlo mister 10 miglioni dallo scorso anno , tra lui e la moglie sono il danno dell' Inter. Vecino , Dalbert , Candreva ecc.... ma dove vogliamo andare , avete visto come correvano i giocatori del Bologna , la FAME DI VOLER VINCERE . Poi il nostro CAPITANO LO PUO' FARE SOLO SKRINIAR . Caro Ausilio gardati intorno , Papu Gomez , Zapata , Inglese , non i somari che ci stai comprando , oggi ho visto DE PAUL , un' altro asino, fischisto a Udine dai suoi tifosi , e quello sarebbe il futuro per l' INTER . Cara SUNING , senza CAMPIONI non si vince nulla !!!!!!!! Amala".

Mauro

 

"Vi ringrazio di non aver pubblicato la mia mail di qualche giorno fa ..la confermo in tutte le sue righe e si sta verificando esattamente quanto avevo previsto. L'allenatore ha perso il controllo della squadra ma non da oggi, ha mostrato tutti i suoi limiti, non è capace di mettere una squadra in campo. Confermo ancora una volta quanto detto su Ausilio lo potete intuire ogni volta che apre la bocca e ogni cosa che fa. E' necessaria una svolta immediata in modo da tentare di salvare la stagione. Se si deve cambiare questo è il momento. Basta con questa buffonata e per cortesia abbiate il coraggio di dirlo anche come redazione. Inutile fare editoriali con gli occhi foderati di prosciutto. saluti".

Roberto

 

"E' appena finita la partita che personalmente mi ero già immaginato di vedere.... Voglio complimentarmi con Sinisa ed augurargli di non retrocedere. In quanto all'Inter non ci sono più parole....resta lo sconforto...l'incredulità totale...la consapevolezza che un altro anno scivola via sciupato e deriso. Condivido al 100% il comunicato della Curva Nord emesso prima dell'incontro: quella è l'unica nota che apprezzo di questa giornata. Grazie ragazzi...siete encomiabili. La società è inesistente....occorre un azzeramento totale (compresi gli inutili Zanetti ed Ausilio). NON ANDREMO IN CHAMPIONS ... NON LO MERITIAMO. Giusto così".

Alessandro

 

"Anche quest'anno intorno Gennaio Febbraio la squadra si squaglia come neve al sole. Sicuramente Spalletti avrà colpe ma se dal "Triplete" ad oggi si sono succeduti ben 10 allenatori allora qualche dubbio dovrebbe venire. Purtroppo Suning ha deciso di dare retta a quelli che c'erano prima, rispettosi del lavoro degli altri se non ancora addentro alla società. Se ci mettiamo i paletti finanziari che hanno assorbito tutte le energie per rientrare in equilibrio di bilancio, ecco il patatrac. Pensate ad Ausilio, eletto miglior DS dello scorso anno, una bestialità per me. Si è messo completamente a disposizione per questo obiettivo. Io in lui non ci vedo un gran DS anzi lo ritengo responsabile, insieme allo staff tecnico di cui non si sa nemmeno se ci sia all'Inter, della disfatta che ogni anno si verifica dopo la sosta. Comprate caterve di calciatori senza tecnica di base ma solo quelli per lo più dotati di forza fisica e potenza. Come tutti gli anni in questo periodo le altre squad re hanno rodato i loro meccanismi di gioco e gli allenatori comprendono benissimo come gioca l'Inter, solo sulle fasce. Fateci caso, dalla partita decisiva per il passaggio del turnoin CL, il PSV ha fatto scuola. Bloccate le fasce, l'Inter con giocatori scarsi, privi di tecnica ed acume tattico si è ingolfata davanti l'area avversaria con terzini troppo avanti con la linea ed un buco a centrocampo dove si infilano gli avversari che prima o poi ci segnano. Marotta prima di pensare al nuovo allenatore (che per me ci vuole) deve pensare a daar il ben servito ad Ausilio e provar a prendere un DS più preparato tipo Marino o Corvino (gente che s'è fatta la gavetta in C e B). Pensate che ora come ora anche Gabigl potrebbe dare un contributo a squesta squadra senza capo ne coda ed è tutto dire. Basta gli scarsi coi pirdi e con la testa. Purtroppo Spalletti dovrà pagare perchè non ci qualificheremo per la CL e verremo sbattuti duori in EL molto presto. Basta".

Fredrik

 

"Gentile redazione, da tanto tempo mi ero ripromesso di non scrivere piu, invece eccomi qua. Scrivo dopo la sconfitta di Bologna, una delle più Tristi dell'ultimo Periodo. Inizio con il dire, che se c'era una partita dove non meritavamo di Perdere era quest'oggi, ma il punto non è questo, la questione è che, passano gli anni, passano gli allenatori, passano i giocatori, dirigenti vari e proprietà diverse, ma la storia recente dell'Inter non cambia Mai. Ma si può dover arrivare ad ogni Gennaio/febbraio a commentare sempre le stesse cose da 5/6anni a questa parte? Può una squadra ( che possa chiamarsi tale) ogni anno dissolversi a metà campionato, rischiando di buttare al vento, quel poco di buono fatto in precedenza? Attacchiamo gli allenatori (non si contano più), attacchiamo i giocatori, ma forse dopo anni e anni di prosciutti negli occhi è arrivato il momento di criticare e giudicare seriamente chi questi giocatori lo sceglie. Da tre anni a questa parte a inizio campionato sento parlare di Inter r come della vera antagonista della Juventus, salvo poi a gennaio ritrovarsi ogni anno a provare a salvare il salvabile, una squadra senza Anima, senza Cuore, ma cosa ancor peggiore da Anni senza Identità ne gioco, perché un tifoso Interista seppur a denti stretti accetta una sconfitta, ma se dietro ci vede un progetto, un idea, un qualcosa, ma da anni vediamo solo mezzi Giocatori, Fantasmi senza Anima ne Orgoglio, bambini Viziati strapagati che alzano la voce quando vogliono piu soldi o quando pretendono di cambiare squadra, ma che spariscono quando c'è da fare la Guerra (sportivamente). Sono stanco di sentirmi da anni uno stupido, che a fine partita ogni volta ci sta male, sono stanco di fare mille sacrifici per una squadra fatta di mezzi uomini che non ne fanno neppure mezzo, stanco di soffrire in maniera viscerale quando la Mia squadra, la Mia Inter perde, quando viene derisa, quando viene attaccata, quando chiunque,La denigra, ma ancora piu stanco di e ssere preso per un matto per questo. So bene quante cose piu serie e piu Importanti esistano, più del Calcio e dell'Inter, ma anche se forse la mia è una forma di Malattia, io sono Malato di Inter, malato per una Società Gloriosa, per una squadra, una tifoseria che Merita e Meriterebbe, molto ma molto di più. Forse è giunto il momento che ognuno si sieda davanti ad uno specchio e descriva ciò che realmente vede, perché fino ad oggi avete cercato di venderci per oro quello che altro non era che Oro Di Bologna (quello che si fà nero per la Vergogna), ma gli Unici che dovrebbero vergognarsi non siamo noi Tifosi che nonostante tutto andiamo avanti a Testa alta, ma i Giocatori, allenatori, ma soprattutto una Società che pensa piu ad apparire che ad essere, che parla tanto ma agisce poco, che illude, non pensando che a furia di illudere le persone e i Tifosi, poi si rischia che il vostro stupido giocattolo che usate per farvi pubblicità, che usate per farci deridere e bistrattar e da ogni scribacchino o giornalista, finirà con il rompersi, come qualcosa che ci Avete Rotto da Tenpo".

Giovanni

 

"Adesso è crisi.....come ogni anno,dopo le feste natalizie si va in letargo fino a marzo per poi svegliarsi e cercare di porre rimedio alla classifica....le cause non le conosce nessuno, neanche l'allenatore.....Non so se ci rendiamo conto che oggi abbiamo perso in casa col Bologna, terzultima in classifica, che una settimana fa aveva preso 4 pere in casa dal Frosinone......ad onor del vero bisogna anche dire che forse un punticino oggi l'Inter l'avrebbe meritato, ma i giocatori non riescono a centrare la porta, e questo è grave perché vuol dire che non sono sereni....Icardi non è riuscito a segnare, dopo 50 secondi all'inizio della partita su un retropassaggio di Poli, perché ha calciato senza guardare la porta buttandola fuori da pochi metri .....sul piano della lotta gli avversari hanno sempre qualcosa in più, lo stesso é accaduto in coppa con la Lazio, col Torino e con il Sassuolo, questo che vuol dire o si allenano male oppure sono scarsi......io opterei per la seconda ipotesi, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo dove siamo veramente VERGOGNOSI......quando è entrato Ranocchia, gli ultimi 10 minuti, ha fatto a sportellate con tutti i difensori che gli venivano incontro, senza PAURA, cosa che purtroppo il sign.Icardi non fa ,anzi ho la sensazione che si defila nei contrasti,; certo che andare ha chiedere adesso l'aumento sul contratto bisogna proprio vergognarsi......adesso bisogna rimboccarsi le maniche e trovare una soluzione per uscire fuori da questa situazione, il sign.Spalletti s 'inventi qualcosa ,anziché riproporre i soliti gio catori fuori forma faccia giocare qualcuno della primavera, Schiro', Merola, Salcedo,......a fine stagione si tireranno le somme, e siccome l'allenatore è il responsabile della squadra, Naingollan, Vecino, Borca Valero li ha voluto lui, il DS Ausilio ha più responsabilità , perché ha avallato gli acquisti non solo dei 3 centrocampisti ma di tanti altri vedi Gagliardini, Candreva etc.,...spero tanto che a giugno venga rimosso da DS dell'Inter per il bene della società e con lui anche Spalletti......AMALA ....".

Francesco

 

"Buongiono a tutti, Ma ancora si insiste su gente come Spalletti che continua a dire sempre le stesse cose "abbbiamo avuto occasioni, abbiamo giocato bene", ecc. Gente come Icardi che dice " amala ecc ecc" l'importante è però dargli i soldi che la moglie chiede, ogni anno la stessa storia richiesta di rinnovo e cifre astronomiche e fin quando non gli danno quello che vuole, zero impegno, anzi gioca contro, se questo è amala..... Gente come Perisic che dice apertamente "vendetemi" almeno ha avuto coraggio. Gente come Nayngolann, da quando è arrivato solo guai da lui. Il Sig. Marotta se non è in grado di prendere decisioni adeguate e bene che se ne torni alla Juventus, ma non lo vogliono, che vada all'estero, ma che non venga all'Inter a prendere solo soldi e fare danni. Come al solito l'ultima spiaggia è sempre la prossima sono mesi che si parla della prossima, ma il gioco non esiste, in due anni il Sig. Spalletti non ha saputo dare un giorco all'Inter, poi l'ultima di Ranocchia centravanti è signifatica sul fatto che il sig. Spalletti non abbia capito nulla da quando è all'Inter. Vi dico la verità ho già dato disdetta sia a Sky che a Dazn, dopo 60anni non riesco più a guardare l'Inter. Saluti e grazie a tutti".

Domenico

 

"Caro Lapo, Normalmente sono d'accordo con te ma oggi la mia conclusione è un'altra. Anch'io mi domando (e lofacevo ai miei vici di posto allo stadio) come sia possibile che ci si ritrovi sempre allo stesso punto, ogni anno. Da una parte sono convinto che i limiti tecnici di questa squadra siano evidenti (molti giocatori sopravvalutati e comunque molto costosi) ma che questo sia "il meglio" che probabilmente si potesse fare con il fpf che tutti conosciamo, dall'altra si è raggiunti questa posizione in classifica anche e soprattutto al piglio, al carattere, alla cattiveri dei giocatori stessi che, oggi, purtroppo è andata a svanire. Colpa di sirene inglesi? Colpa della società? Colpa del tecnico? Ricordiamoci che anche da altre parti i tecnici durano 2-3 stagioni e poi perdono carisma (incluso il Simeone tanto osannato). Purtroppo oggi ci troviamo a dover far giocare Candreva - perchè Politano è squalificato - i cui unici sostenitori sono il Procuratore e la moglie, Perisic che voleva andarsene, Naingollan che evidentemente non è ancora a posto, più da un punto di vista fisico che mentale, altrimenti avrebbe giocato con la Lazio (non solo nei supplementari). Borja infortunato, Gagliardini inabissat o, e Brozovic che ha anche fatto fin troppo per uno che ha giocato il mondiale da protagonista. Altri a centrocampo? Lautaro è giovane, ma attualmente l'unica cosa per la quale si fa notare è per il numero di volte che si trova a terra a protestare contro l'arbitro. Per il resto è quello che ha sbagliato gol piuttosto facili contro il PSV, contro la Lazio (prima del rigore) e pure ieri. Per me dovrebbe stare in panca ancora per un pò, al contrario di tutti quelli che lo osannano: purtroppo non è un fuoriclasse, ed al momento è troppo timido. Detto ciò, mi è piaciuto il messaggio di Icardi dopo la partita, e poi io tipico tifoso interista spero: spero che Marotta faccia il suo dovere, che Spalletti non perda coraggio e che la prossima veda i nostri con una carica maggiore e il gioco un pò più a scatti, con qualche momento di bel calcio (che finora abbiamo anche visto). E' come credere a babbo natale? Se non faccio così devo necessariamente smettere di guardarla. Amala".

Matteo

 

"Cari amici della redazione siamo purtroppo nel pozzo (il mio l'avevo detto ! in tempi non sospetti ...non vale...) Ciò che dovrebbe valere è che siamo come società sempre impreparati ad eventi che per un tifoso sono prevedibili. Non c'è nella struttura societaria un tecnico delle giovanili con anima cuore e dna interista! Capace di sostituire momentaneamente e dare una svolta in momenti come questi. Vedo una dirigenza cinese che ancora non sa cosa è ...essere interista. Zanetti non so se non è stato capace lui a travasare questi sentimenti o se loro troppo lontani dalla nostra cultura. Ora penso che la presenza di Cambiasso (come leggo oggi dalla gazzetta) e come da me auspicato qualche giorno fa…sia la scelta giusta e corretta! Per me non si dovrebbe aspettare parma …ma agire gia ora. La speranza che una svolta del genere sia epocale per noi. Se a livello dirigenziale posso accettare la presenza di un professionista senza anima come Marotta, a livello tecnico ho voglia di Dosi Nera Azzurre Assolutamente! La presenza di un Conte in panchina con lo staff tecnico al seguito per me è stridente…. Vincere con lui…(con loro) pur di vincere… a me farebbe molto male.. Forza Inter Forza Esteban!".

Federico

 

"Gen.ma Redazione: Dopo la sconfitta in casa con il Bologna, che aveva cambiato il tecnico giorni prima della partita e che non vinceva da settembre, non credo che possa aggiungere altro a quello che ho gia’ scritto nel passato: BASTA CON SPALLETTI ! Un tecnico sopravalutato che ha recato solo danni alla nostra Beneamata. Non ha creato una squadra anche se a disposizione ha una rosa di giocatori non dico ottima ma sicuramente di alto livello, certamente superiore ad Atalanta, Sassuolo, Torino e Bologna. Spalletti non puo’ e non deve continuare a guidare l”inter e la societa’ ha sbagliato prima a non esonerarlo gia’ a Gennaio 2018 e poi prima della pausa invernale di questo campionato. Ha recato danni economici enormi, con l’acquisto di Nainggolan, del quale conosceva sicuramente I suoi difetti, e la cessione di Zaniolo per 4 milioni e mezzo alla Roma e da quello che leggo ora vale 40 milioni. E’ possibile che non ha visto in questo giovane la forza agononistica e le una qualita’ eccelle nte, tanto da convincere il CT della nazionale Roberto Mancini a convocarlo ? Ha lasciato partire a cuor leggero il piccolo Nagatomo che paragonandolo a quelli che abbiamo a disposizione nel suo ruolo, era un GIGANTE e lo stesso ha fatto con Eder, che era e ancora e’ un’ottimo attaccante, ma che l’intera stagione scorsa l’ha relegato in panchina. E’ possibile che non faccia nulla per fare coesistere 2 forti attaccanti come Icardi e Lautaro, che spesso butta nella mischia a risultato compromesso e solo per pochi minuti. Dopo l’ennesima figuraccia in casa contro il Bologna, e per di piu’ in casa, davanti a 60 mila meravigliosi tifosi che hanno sfidato il freddo, la Societa’ aveva il dovere di allontanare il tecnico senza ringraziarlo, come spesso avviene, tanto Spalletti all’Inter ha fatto solo danni, e non sono d’accordo con chi a Spalletti danno credito dell’accesso alla Champions l’anno scorso, accesso che e’ avvenuto perche’ l’Interista ZENGA ha battu to la Lazio con una squadra gia’ retrocessa in B. Si e’ parlato di trovare un tecnico al quale affidare la squadra fino a Giugno come Cambiasso. Chiunque arriva oggi mi sta bene, basta che ci liberiamo di Spalletti, il quale nell’intervista del dopo partita ha addossato le colpe ai giocatori. Inverosimile una cosa del genere ! Semplicemente vergognoso darsela con I giocatori che lui stesso mette in campo ! La societa’ come scritto in passato, ha il dovere di ingaggiare il nuovo tecnico ora e non a Giugno e con il nuovo tecnico Marotta dovrebbe fare la NUOVA campagna acquisti in base al suo Sistema di gioco. Io personalmente prefirerei Simeone, ma non e’ libero, ma se dovesse arrivare Conte non potrei non essere contento, di lui apprezzo la sincerita’ e la continua vicinanza alla squadra e sono quasi certo che fara’ molto meglio di questo incapace che abbiamo oggi. Sono triste, amareggiato e gelato, e non per il freddo glaciale del Canada dove vivo ! FORZA INTER SEMPRE".

Alfredo

 

"Buongiorno a tutti. Da quello che leggo dovremo aspettare il risultato dell'Inter a Parma per sapere se Spalletti resta o se ne va. La nuova politica societaria prevede non far ricorso quando ti squalificano la tifoseria e lo stadio e restare in silenzio quando non puniscono allo stesso modo le altre socetà per fatti analoghi. Non far ricorso quando ti squalificano ingiustamente i giocatori. Non protestare per torti arbitrali. Non lamentarti se ti mandano a giocare contro il bologna domenica alle 18, dopo che hai terminato una semifinale ai supplemetari e rigori alle 22 di giovedí. Restare in silenzio quando le merde esibiscono due scudetti in più o invitano Moggi alla Cantinassa tra sorrisi e champagne. Restarsene zitti sui super acquisti del Milan quando dovrebbe essere limitato dal FFP. La nuova politica prevede pure non fare mercato di riparazione (è tutta una me.da ma resti come sta) e non licenziare un tecnico testardo, vanitoso e povero di idee. Di ragioni ce ne ha date in varie occasioni, ma non basta, diamogli pure Parma. Tutti a quel paese!".

Corrado

Sezione: Visti da Voi / Data: Lun 4 Febbraio 2019 alle 22:44 / articolo letto 5764 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit