"Dopo l'errore al 95' a Napoli le critiche nei suoi confronti non sono state certo poche e mi sembra il caso di scrivere qualcosa riguardo al nostro capitano (si, che vi piaccia o no è così)
Andrea è la perfetta antitesi del vostro odiatissimo Icardi: non è social-maniac, ha una fidanzata storica che potrebbe essere la lattaia del paese e non ha un solo tatuaggio sul corpo. Mai una parola fuori posto ne un colpo di testa, mai una volta sui rotocalchi. Ha sbagliato a qualche partita? Si, certo. Ma non può subire un tale attacco da tutti i tifosi ad ogni errore. 
Il nome Lucio non vi dice nulla? È uno degli eroi del triplete che appena il bianco ha sostituito il blu sulla sua pelle è diventato il peggior gobbo della storia (gli scudetti della Juventus? 30!). Andrea invece ha sempre dato il suo meglio, ha giocato da infortunato più volte, ha messo la faccia nei giorni peggiori ed è sempre stato un atleta esemplare. 
È la faccia pulita che abbinata al colore nerazzurro ci ha sempre contraddistinto. Sarebbe ora di portare un po di rispetto a chi onora questa maglia. Dopo la prestazione di stasera e le risposte davanti ai microfoni che ha dato è giunta l'ora che vi rimangiate un po di cattiverie".

A.M.

 

"Buon giorno,rivendichiamo con forza la diversita dell'essere interista poi osservi cosa accade ogni domenica e ti rendi conto che è vero siamo diversi,diversi da uno che dovrebbe amare la propria squadra.Basta un passaggio,un tiro sbagliato e giu fischi ecc.,qualcuno potrebbe dire ok ma siamo al nono posto,ricordo che le stesse cose accadevano mentre vincevamo tutto.A san siro è stato fischiato Ronaldo,Vieri Cambiasso,Milito ecc ecc si sente dire come mai quando vanno al milan o alla juve si comportano bene che è vero??
Lo so che si ragiona si tifa di pancia,che al tiro sbagloiato ne segue uno giusto e scattano gli applausi.Non capisco come si possa continuare a d offendere uno come Moratti,come possono continuare a prevalere i ricordi di qualche errore  ai trofei vinti,come si possa essere sempre tristi e incazzati ...ecco questa è la diversita del tifoso interista non riesce a godere mai,mai ,mai.UNaltra cosa che rivendichiamo sempre è di essere soli contro tutti,sistema ,stampa,arbitri ecc ,caro tifoso non ti mettere nella lista di quelli contro...".

Mario

 

"Gentile Redazione,

finalmente un bella domenica sera per i cuori nerazzurri.

Il Mancio mette in campo la Beneamata come meglio non potrebbe, si prende la regione su tutte le scelte fatte e prima del fischio iniziale del sempre pessimo Sig. Guida la cosa non era certo scontata.

Bravi i nuovi e nuovo pure Guarin, speriamo che questo modulo faccia finalmente sbocciare con continuità il colombiano. Mi auguro davvero che la gara di ieri non sia uno dei tanti fuochi di paglia che l’ex Porto ci ha regalato in questi anni.



Infine dato il buon umore derivante dai 3 punti parto con i ringraziamenti.

Grazie Ranocchia per le belle parole da interista vero a fine gara, queste però non nascondono gli errori con cui sempre ma proprio sempre, anche ieri, il nostro centrale infarcisce le sue partite.

Grazie ai presenti a S.Siro per sostenere la nostra squadra, speriamo di essere sempre di più da qui alla fine dell’anno!

In conclusione: voliamo basso e Forza Inter!".

Fabio

 

"Finalmente, ci siamo: l'Inter comincia a prendere forma. Brozovic, Shaquiri, Guarin, Icardi. Quattro assi per un calcio spumeggiante e imprevedibile. Un insieme di qualità diverse che andranno sempre più ad amalgamersi.
Brozovic è veramente bravo; esordio a San Siro non facile, ma ha dimostrato sempre più, col passar del tempo, di possedere una lucidità incredibile; ha saputo armonizzarsi in campo con le posizioni che si andavano determinando: un vero collante. Un calciatore che all'Inter mancava: una vera sorpresa. Crescerà ancora. Shaquiri, giocatore di quantità ma che sa essere molto intelligente: con i suoi spostamenti dinamici che lo hanno portato a spaziare da una fascia all'altra, senza restare bloccato a afre il compitino, ha disorientato il tatticismo della difesa avversaria. Guarin, sta crescendo sempre più in modo esponenziale, con un respiro da giocatore a tutto campo con più frecce a disposizione: mediano, mezzala, ala, colpitore di testa...se riuscisse a migliorare il tiro, sarebbe incredibile; per contro, il piede diventa morbidissimo nei passaggi: incredibile.  Fa ancora degli sbagli, ma se dovesse crescere ancora, sarebbe come aver fatto un grande acquisto in stile Top.  Icardi, peccato per la stizza e i mugugni: un campione gioca fa goal e poi va a salutare i suoi tifosi che l'hanno contestato. Non vorrei fosse un alibi per andarsene. Mancini lo sta educando tatticamente e credo debba lavorare sul piano psicologico del ragazzo.  A partita conclusa, ho capito perchè  ha rinunciato a Kovacic: con questi quattro, il gioco è più essenziale e si riesce a giocare un calcio più rapido e geometrico con movimenti che tendono al turbillon, cosa che con il Kova, con i suoi ghirigori, per il momento non è possibile; non è uomo d'ordine come Brozovic, e non ha la sua saggezza tattica: quindi, oggi come oggi, crea più scompensi.  Come non puo' fare il lavoro di Shaquiri. Ha un grande piede, ma deve crescere. Dipenderà da lui se avrà l'umiltà di ascoltare Mancini.  Con questi quattro, ovvio che dietro diventa indispensabile il lavoro di Medel: grezzo ma un motorino tappabuchi che sa anche capire i movimenti in campo. I problemi sono gli esterni come Dodo': volenteroso ma tatticamente scarso ed incapace di fare un passaggio decente. Soldi che potevano essere spesi meglio: vero Mazzarri?  Santon è stato discreto, ma l'Inter ha bisogno di qualcuno superiore. Speriamo che cresca. Cra-cra Ranocchia è ancora attanagliato dalla paura. Purtroppo non ha la personalità del combattente ( credo che abbia bisogno di un Materazzi a fianco ), anche se il ragazzo le qualità le avrebbe: resta ancora un rebus. Juan Jesus a volte sbanda, ma ha un tale dinamismo da permettergli di recuperare passi falsi.  Puo' crescere ancora.  Insomma, la strada comincia a intravvedersi; ci sono tante cose ancora da sistemare; e se riuscissimo a superare il Celtic, a primavera cominceremmo a vedere una squadra già notevolmente avanti e di buon livello che potrebbe riservarci qualche bella sorpresa alla fine di questa stagione. E' possibile".

Nestore

 

"Gentile Redazione,
Come ho già avuto modo di sottolinearlo in passato, dico che sono stufo di certi tifosi. E' vero il pluralismo dell'informazione e la libertà di opinione sono dei diritti sacrosanti, ma è altrettanto vero che non si possono sentire certe cose. Non si può criticare un metodo di gioco e poi mettere una formazione stile fantacalcio. Una squadra di calcio è fatta di 4 elementi fondamentali quali un gran portiere, un gran centrale di difesa, un gran costruttore di gioco e una grande punta, poi il resto può essere anche di un profilo un pò più basso.
Certo non si può mettere un widmer a terzino sinistro in una difesa a 4. Widmer gioca a destra in una difesa a 5. Occorre che certi tifosi capiscano che è meglio costruire una squadra che duri nel tempo che vincere solo per 1 anno. Io vado controcorrente e sono sicure che la strada imbroccata dopo il triplete e 4 anni avari di soddisfazioni è quella giusta. Adesso per essere forti occorrono solo tre o quattro giocatori nei ruoli giusti. Prendiamo Yaja Toure, Darmian, Dragovic e Keita della Lazio. Vendiamo Icardi, Handanovic, Guarin, Hernanes, Nagatomo, Jonathan, Palacio, Vidic, Campagnaro e Kuz. Non rinnoviamo Podolski è vecchio. Poi riprendiamo Crisetig e Benassi. Facciamo giocare centravanti Puscas (è un fenomeno si vede). Sembra il primo Milito visto a Genoa quando il Genoa poi lo cedette al Real Saragazza".

Ciriaco

Sezione: Visti da Voi / Data: Mar 10 febbraio 2015 alle 07:30
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print