"La storia si ripete dicono i saggi e la storia si sta ripetendo in questi giorni con epilogo ormai certo..Ronaldo il fenomeno fu costretto ad abbandonare l'Inter a causa del bombardamento mediatico che ormai sempre colpisce ogni giocatore fenomenale della nostra amata squadra; il motivo? Indebolirci e farci pensare che vendere il proprio giocatore sia lecito anzi auspicabile..e quindi si arriva a fischiare il proprio fuoriclasse a lanciare pietre contro la macchina della moglie come se chiedere un aumento dell'ingaggio fosse una richiesta da punire nella maniera più feroce. Immaginate solo per un attimo se la Rubentus avesse fatto la stessa cosa con cr7 accusato di essere un stupratore..Invece ha fatto l'esatto contrario; ha difeso a spada tratta il proprio campione e i risultati in campo sono sotto gli occhi di tutti. Ronaldo non era il problema dell'Inter allora (era la Juventus che rubava e lo dicono le sentenze fino in Cassazione) così come ora non è Icardi il problema dell'In ter (110 gol in 180 partite)..il problema vero è che come allora tutt'oggi non abbiamo un ufficio stampa che si prenda in carico di rispondere ad ogni attacco quotidiano che riceviamo dai media; si chiama prostituzione intellettuale e solo durante la parentesi mourinhana l'abbiamo combattuta guarda caso il periodo più vincente degli ultimi 40 anni. Vendete Icardi come avete venduto Ronaldo e fate il gioco degli altri di quelli che ci vogliono vedere perdere sempre! Complimenti!".

Alessandro

 

"Cara Redazione, oggi scrivo e faccio i complimenti parziali hai giocatori che hanno vinto LOTTANDO , tirando fuori le P..... Allora perche' oggi si e altre partite fanno schifo ????? Un vero professionista si impegna sempre non a volte si altre no, come sempre si soffre fino alla fine , se no non sarebbe l' INTER : Speriamo che finisca la storia con la famiglia Icardi e non diventiamo sempre una barzelletta d'Italia , dove tutti ci prendono per i fondelli , siamo l' INTER , mai in B e TRIPLETE !!!!! AMALA".

Mauro

 

"Caro Mauro, ti scrivo per dirti come la pensa un semplice tifoso dell'Inter riguardo questa spiacevole situazione venuti a creare in questi giorni. Prima di tutto volevo ringraziarti per tutto quello che hai fatto (e spero per quello che farai ancora ma aimè la vedo difficile) all'Inter. Io ho solo 19 anni, posso però dirti che tifo inter dall'età di 5 anni e ho vissuto forti emozioni dal 2007 fino al triplete. Dopo quelle vittorie ci sono stati anni bui(, costellati dal via vai di presidenti, giocatori, e allenatori. Io ti seguivo sin dai tempi della primavera della Sampdoria ed notato subito la tuo fiuto per il gol e la freddezza sotto porta (riservata a soli pochi giocatori) nella partita del 2012 contro la Roma; poi la tua discesa gol nel derby, 4 gol contro il Pescara e i gol fatti alla Juve. Si, io allora 13enne seguivo con ansia un ragazzo di 19 anni (solo 6 anni di più di me) e ne vedevo un campione, un esempio da seguire fuori dal campo anche. Si io ti ho seguito in tv e quando ho a vuto possibilità allo stadio quando eri ancora un ragazzo magrolino (della mia stessa età) che sognava un'Hammer gialla. Sei arrivato all'Inter come una scommessa, un acquisto qualunque , un giovane che l'Inter poteva rovinare la carriera (non è nuova). Invece no, il primo anno complice la pubalgia circa 10 gol (mica male per uno di 20 anni!), poi dopo le reti che decidevano le partite hanno portato i (meritati) successi personali di capocannoniere della serie A. Ma quanti giocatori hai visto arrivare e lasciare la squadra, quanti allenatori lasciare la panchina e quanti presidenti "prendere in mano" l'Inter e poi defilarsi? Tu invece sei rimasto, da quando sei arrivato nel 2013 sono successe un po' di cose: scandali riguardo la vita privata, critiche per il tuo modo di giocare, possibili cessioni. Sì, tu sei rimasto anche quando volevi esordire nel palcoscenico europeo più importante ma hai deciso di farlo con la squadra neroazzurra. Sei rimasto e hai messo la faccia quando la squadra è uscita dall’Europa League contro l’Apoel Sheeva oppure ancora quando tu e i tuoi compagni non siete riusciti a centrare neanche il quinto posto. Ti ho visto piangere per il derby pareggiato alla fine dal Milan, dalla sconfitta beffarda contro la Juventus lo scorso anno. Io non sono nessuno per giudicare, sicuramente c’è stato qualche episodio che ha portato a questa frattura e probabilmente gli errori sono di ambo le parti, ma nonostante ciò siamo esseri umani: è lecito sbagliare. Io non conosco bene la situazione ed evito quindi di ipotizzare tesi, ma una cosa la so, la società neroazzurra ha sbagliato in passato cedendo giocatori con potenziale ed attaccamento alla maglia, ad esempio i tuoi compagni e amici Rafinha e Joao Cancelo artefici insieme a te della “cavalcata” Champions League dell’altro anno non sono stati (ingiustamente a mio parere) dall’Inter e così la società ha perso due veri giocatori. In questi giorni ho sentito molte notizie, a volte contrastanti riguardo il tuo futuro e spero vivamente che rimarrai con noi interisti, ma in caso dovessi lasciare la “Beneamata” non ti biasimerei, tu in un altro club potresti migliorarti e avere davvero dei tifosi che apprezzino ciò che fa un calciatore per la squadra. Perché tu hai messo sempre la faccia nel bene e nel male, nelle stagioni negative e nella stagione “positiva” conclusasi nel 2018, sì perché tu non sei mai uscito dal campo applaudendo ironicamente i tuoi tifosi per le tu e scarse prestazioni oppure non hai mai insistito a cambiare campionato/squadra, ma di tutto questo alcuni tifosi interisti hanno la memoria corta, preferiscono ricordare il carro dei vincitori e mai quello dei vinti. Detto questo, il provvedimento della società mi pare esagerato dato che alcuni tuoi compagni di spogliatoio hanno commesso fatti negativi per il mondo Inter e per lo spogliatoio stesso ma non sanzionati severamente in alcun modo. In conclusione ti auguro il meglio per la tua carriera sportiva futura (spero con l’Inter) e anche se non leggerai la mia “lettera” tu sarai il mio capitano interista nel bene e nel male. Con affetto".

Simone

 

"A fine partita INTER SAMP, voglio solo dire che sono 3 punti d'oro considerato che il BILAN viaggia a buon ritmo, ergo se oggi pareggiavamo la prossima settimana ci raggiungeva in classifica. Sì perché così come in Champions anche in campionato, abbiamo sperperato un discreto patrimonio dei punti accumulati. Negli ultimi tempi in particolare abbiamo evidenziato la poca qualità del nostro organico e del nostro stare in campo, responsabilità che la Società deve prendere atto. Alla 24sima giornata ci troviamo all' attivo con 6 sconfitte tante quante l' intero campionato 2017/2018, e una grande fame atavica di goal realizzati che oramai ci trasciniamo da anni. Quindi come Società dobbiamo sicuramente ripulirci dalle troppe scorie che ci hanno avvelenato e sono maturate dalle infruttuose stagioni passate. Una in particolare è la telenovela Argentina, dove la bionda continua una campagna mediatica personale per deliggittimare la Società e anche se è pur vero che in tante occasioni Icardi ci ha salvato il CU. O, l' aver anteposto gli egoismi personali al bene del INTER il comportamento, anzi il non-comportamento di Icardi, ci ha penalizzato sul campo, nel gruppo e nelle dinamiche umane e professionali , # io sto con la SOCIETÀ. " Lo so sono anni bui e difficili, AMO i colori NERO AZZURRI e AMO L'INTER. Ma non posso amare o accettare alcuni degli interpreti che indossano la nostra maglia trasparendo sentimenti di distacco ed estraneità. Usciremo dallo stato di minorità del quale in parte siamo colpevoli, minorità dovuta all'incapacità di servirsi della propria forza ma cosa più importante di non conoscere la nostra Storia . Minorità da affrontare con spirito di decisione e di coraggio, bisogna tornare a essere audaci, impavidi e soprattutto servendosi della propria intelligenza. " AMALAAAAAAAAAAAAAAAA".

Nicola

 

"Buongiorno a tutti Non voglio di proposito leggere l'editoriale di Lapo perchè dirà sicuramente cose che condivido. Vorrei solo dire sui più e i meno di questa squadra, oggi. Intanto mi sono veramente stufato di sentire persone che ce l'hanno con Spalletti: ma cosa può fare se non c'è uno (a parte Nainggolan) che sappia tirare in porta? E perchè cambia Politano? Politano , scusate, non è sicuramente un fuoriclasse. A parte che fa sempre gli stessi movimenti (ed ha un piede solo, ma non lo stesso di Maradona) anche quando fa finta di andare a destra e rientra sul sinistro e si trova la porta spalancata..... non la prende. E dopo 1 tempo non va più. Cosa può fare l'allenatore? Sento gente che ce l'ha con D'Ambrosio: ma ditemi negli ultimi 10 anni (a parte Maicon) qual'è stato il terzino più positivo. Certo non è un fenomeno, ma sa difendere ed a volte attaccare, e gioca in maniere intelligente. E oggi leggo parole, giudizi negativi su Dalbert: è vero ha fatto qualche piccolo errore ma non fondamentale. Quando li fanno Skriniar o Miranda sono molto più pericolosi, ma loro sono dei fenomeni..... Diamo fiducia al brasiliano, che corre e ce la mette tutta. Cosa che invece non si può fare con Candreva: ma come faranno queste mogli ad intervenire sui social a parlare male degli allenatori? Non becca una palla, anche quando corre non riesce a saltare un uomo. Sarebbero questi i fenomeni su cuoi Spalletti deve contare? Poverino, Brozovic si sta lentamente spegnendo, e sarebbe il caso che incominciassimo a pensare a soluzioni alternative, mentre Perisic, come ampiamente previsto, sta tirandosi su ritornando a fare il .... Perisic. E Nainggolan, se è a posto fisicamente, è il terzo fuoriclasse dell'Inter (insieme ai due centrali dietro). Icardi? Un bel tacere non fu mai detto. Speriamo che Marotta lo riesca davvero a mettere al suo posto. Amala".

Matteo

 

"Basta con questa storia, adirittura le lacrime a tiki taka, ancora soldi, che faccia vincere qulche cosa all'inter e poi si aumenterà lo stipendio, questi non sono mai contenti della fortuna che hanno, la signora Nara è solo in male che si venda icardi con il massimo profitto possibile, tolto il dente via il dolore, icardi per quanto mi riguarda non deve restare all'inter non merita i nostri colori e i nostri applausi, per carita e forte ma lo dimostri anche quando non è in campo un capitano un interista vero lo deve avere nel dna, chiedere a mIlito, Bergomi , Zenga, Ferri, Eto, Murigno, Mazzola, Corso e via di sto passo saluti e grazie".

Samuele

 

"Fortunatamente tutto bene o quasi. Bene la squadra appunto "la squadra" compatta con tutti i suoi effettivi in campo a remare nella stesssa diirezione. Dopo tutto il calcio è fatto dai giocatori in campo ma frutto di un impegno costante in allenamento guidati dall'allenatore. Ecco, l'allenatore in questione ha portato alla luce ed in pubblico qualcosa di inaspettato, le questioni di spogliatoio. Lo ha fatto forse memore di quanto accaduto alla Roma con la questione simile di Totti. Questa volta si è esposto per richiedere un intervento risolutivo alla società e non rimanere a bollire a bagno maria sino a giugno e per fortuna ora c'è Marotta e non Moratti. Il nuovo AD viene da quella Juve che a detta di Paratici, suo successore, ha candidamente ammesso dell'interessamento fatto l'estate scorsa per sapere la disponibilità di Icardi di passare alla Juventus e che forse se ne riparlerà anche quest'estate visto quello che è accaduto toh, casualmente negli ultimi tempi attorno al centravanti. Sappiamo di come Icardi avesse risposto "no grazie" a detta di sua moglie e gliene dobbiamo dar atto dell'attaccamento alla maglia che ha, nonostante tutto. Purtroppo la moglie deve aver preso laa palla al balzo offerta da Paratici per batter ancoraa cassa, probabilmente forte di una strategia societaria ancora non ben chiara poi si è spinta oltre sui social dove la famiglia Icardi è sovraesposta ed è accaduto il patatrac nello spogliatoio. Se le lacrime non sono di coccodrillo, pensi Mauro ad entrare umilmente nello spogliatoio e mettersi a disposizione del gruppo dimostrando quel senso di appartenenza che ha sempre dimostrato. Se farà così questa volta la fascia di capitano la conquisterà per merito e riconoscenza della squadra poi però c'è sempre giugno e Paratici. Vedremo cosa farà Wanda di Icardi".

Fredrik

 

"Buon Giorno: E’ arrivata una vittoria importante contro la Sampdoria dove ho’ notato un maggiore impegno di Naingolan e sopratutto di Peresic, un giocatore che l’anno scorso aveva trovato l’intesa con Mourinho, ma fu trattenuto da Spalletti e a Gennaio scorso aveva chiesto la cessione, ma solo l’Arsenal l’ha chiesto come “regalo” visto che l’ Inter e Spalletti, negli ultimi tempi di regali ne aveva fatto abbastanza, come quello di Zaniolo alla Roma. Ma il piu’ grande “ regalo “ che Spalletti ha fatto ai nostri avversari in campionato e’ stato il mancato utilizzo in fase stabile di Lautaro Martinez, perche’ il tecnico toscano e’ vittima del suo credo calcistico, che non comprende l’attacco con una punta e una seconda punta. Martinez e’ l’ideale per giocare insieme a Icardi, e ieri l’ha finalmente capito il tecnico, descrivendolo “ un carro armato e spero che chi credeva in lui non se ne sara’ pentito “. Io, dopo che ho scritto tantissime volte su questo blog, auspicando un cambio di modulo per consentire a Martinez di giocare sempre, perche’ in lui ho visto un giocatore forte e tecnico, e quindi non me ne sono pentito, anzi sono molto orgoglioso di aver visto bene. Io, la mattina prima di prendere il caffe’, verso le 5, io vado a leggere le notizie che riguardano sopratutto quelle della mia beneamata, e ho appena letto che anche Bergomi, una nostra bandiera, da opinionista si e’ espresso che Martinez e’ un’ottima seconda punta. Se Spalletti l’avesse utilizzato dall’inizio, I risultati sarebbero stati diversi e tutto questo casino non sarebbe successo. Quando la squadra vince, coloro che non giocano se ne stanno buoni e zitti in panchina. A pagare per tutti gli errori di Spalletti, e’ stato Icardi, al quale senza ragione, ha tolto, si ha tolto, la fascia di capitano umiliandolo accogliendo l’invito di quale suo fidato giocatore . L’Inter non puo’ fare a meno di Icardi e ora lui lo sa, e vorrebbe ricucire lo str appo invitando lo stesso Icardi a entrare nello spogliatoio e chiedere scusa, a chi ? e per cosa ? Avrebbe dovuto stare zitto, perche’ I guai sono iniziati con l’ntervista dopo la partita persa contro il Bologna, con l’invito alla societa’ di trovare un’accordo per il rinnovo, per poi rinnegare la settimana dopo, dicendo che di rinnovi se ne deve occupare la societa’ e non lui. Bonimba ha ragione quando dice che e’ “ molto difficile capire Spalletti quando parla” anche se il sottoscritto qualcosa di Spalletti l’ho capito da molto tempo, vuole salvarsi il c….. creandosi un’alibi, per i risultati scadenti pur avendo una rosa di ottimi giocatori, come detto da Del Piero, il quale ha asserito che solo l’Inter ha una rosa che puo’ competere con la sua ex-squadra. Ieri sera qui, da voi gia’ notte, ho avuto modo di ascoltare Wanda in diretta e mi e’ sembrata molto sincera e che Icardi ci e’ remasto male tanto da dire che e’ come se gli avessero tagliato una gamba. Da interista voglio che Icardi rimanga all’Inter, perche’ lo reputo un grandissimo centravanti, che “ se viene servito bene” farebbe una caterva di gols, ma se vuole rimanere e’ meglio che si fa rappresentare da uno come aiola e sara’ lo stesso Raiola a dire a Wanda come comportarsi. Sono certo che non dira’ mai a Icardi di divorziare la moglie, forse l’Inter si, e la cosa mi dispiacerebbe molto ! FORZA INTER SEMPRE

Alfredo

VIDEO - ANTONELLO: “ECCO COSA CI ASPETTIAMO DA ICARDI”

Sezione: Visti da Voi / Data: Lun 18 febbraio 2019 alle 21:31
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print