"Gentilissimi di fc internews, ad un paio di settimane dal raduno estivo ci si augura una accellerazione in fase mercato per non arrivare come al solito in ritiro a ranghi ridotti tra partenti e arrivi di là da venire. Una grande stagione la si vede dal mattino quindi dal primo giorno di convocazione. Pare incredibile ma sua signoria Mauro Icardi sembra bloccare tutto il mercato interista. Non prendere Lukaku puro Harakiri. Secondo me Icardi è un giocatore da sempre sopravvalutato, un centroavanti dai canoni calcistici vetusti e inadeguati per un grande club. Al di là di questo la sua gita neroazzurra è finita, lo sanno tutti, l'hanno visto tutti nella gara contro l'Empoli, un addio di per sé senza rimpianti. Se c'è da liberarsene a quaranta cinquanta milioni scambiando giocatori va fatto. Viceversa come tanti mi sentirei tradito dalla proprietà che dimostrerebbe di non voler fare sul serio fino in fondo mai. Farebbero la solita figura di quelli che giochicchiano, fanno melina e hanno paura di affondare il colpo. Per questo non mi abbono mai, mai una stagione parte perfetta dalle nostre parti e ho sentito troppe volte e per tanti anni sulla metro dopo le gare casalinghe gente lamentarsi di essersi abbonata con troppo entusiasmo. Speriamo in bene, ma purtroppo sin qui non la vedo tanto bene Ciao e buona estate, rovente, con qualche salutare temporale!".

Andrea

 

"Spett. Redazione, vorrei esporre il mio pensiero nella sezione "Visti da voi" in merito alla vicenda Icardi. Il giocatore ha sbagliato a rifiutarsi di giocare; ma la società lo aveva crocifisso in piazza, dato in pasto ai tifosi, con una gestione della vicenda davvero dilettantesca, suicida. Nemmeno avesse ammazzato qualcuno. E' un ragazzo di 26 anni, andava guidato meglio. Alla Juve non sarebbe mai successa una deflagrazione di questa portata. Tutto sarebbe stato prevenuto e i panni sporchi sarebbero stati lavati in famiglia; dopodiché il giocatore avrebbe anche potuto essere venduto al suo valore reale che non è inferiore ai 150 milioni di euro. Se un difensore, seppur forte, oggi vale 100, un assegno da 25 gol sicuri a campionato non può valere meno. Chiesa fa 6-7- gol a campionato e vale 100, Icardi ne fa 25 e lo vendiamo a 50, Lukaku è molto inferiore a Icardi e chiedono 80, sembra assurdo.Ma Marotta in tanti anni di Juventus cosa ha imparato? Sembra quasi che Agnelli ce l'abbia mandato per svendergli Icardi. Così regaleremo uno dei migliori centravanti del mondo ( andatevi a vedere il suo rapporto gol-occasioni) alla Juve dove con Sarri farà 30 gol a campionato ( se ne fa 25 all'Inter senza rifornimenti, alla Juve immaginatevi). E per 6-7 anni ad ogni gol di Icardi noi interisti avremo una fitta di dolore . In definitiva la dilettantesca gestione della società Inter,in un colpo solo, ha perso 100 milioni di euro e regalato alla Juve il centravanti che le garantirà la vittoria del campionato per i prossimi 6-7 anni. Complimenti Marotta!".

Giovanni

 

"Buonasera. È molto che non scrivo ma in questa fase sento di farlo… per stare al passo di Juve e Napoli e per fare strada in CL dobbiamo allestire una squadra con centrocampo ed attacco diversi da quelli di quest’anno. Servono centrocampisti di qualità che sappiano stare sui palcoscenici internazionali e che sappiano verticalizzare e saltare l’uomo …invece di passare la palla solo orizzontalmente. Gli attaccanti devono aiutare a far giocare la squadra…farla salire… e quindi dico questi nomi (Ausilio con soli 4 giocatori non vai da nessuna parte…) Oltre a Godin che ha sistemato la difesa direi… Barella (finiamola con questa tiri tera…) Modric …Sensi (serve un alternativa a Brozo) …Lazaro & Florenzi per le fasce Lukaku e Dzeko per l’attacco. Ecco come giocherei Handanovic Skriniar De Vrji Godin Lazaro Barella Brozovic Modric Florenzi Lukaku Dzeko A disposizione Padelli Bastoni D’Ambrosio Ranocchia Asamoah Candreva Gagliardini Nainggolan Sensi Politano Martinez Acquisti Godin a 0 … Lazaro 22 mln … Florenzi 25 mln…Barella 45 mln… Modric 30 mln… Lukaku 70 mln…Dzeko 18 mln…Sensi 20 mln …Politano riscatto 20 mln Totale 250 mln Cessioni Vecino 30 mln… J. Mario 15 mln… Dalbert 15 mln… Karamoh 25 mln … B. Valero 5 mln… Perisic 35 mln… Icardi 75 mln Totale 200 mln Amala".

Claudio

 

"Egregio Dott Costantino a proposito del Suo editoriale del 19 c.m , mi permetto solo di dire :" CHI NASCE ROTONDO, NON PUO' MORIRE QUADRATO..." Juventino ( specie conte lettera minuscola voluto ndr) era e' e sara' sempre, ma non e' questo il lato peggiore ( se c'e' ne uno peggiore?) questo e' avere un passato macchiato dai piu' svariti scandali , dal calcioscommesse ( per cui e' stato condannato e sospeso) a calciopoli, per non dimenticare il doping al nandrolone tanto caro al dott agricola ( Zeman ci ricorda qualcosa?) Cmq la societa' ha fatto la sua scelta che non approvo ma che accetto , ma io personalmente non lo accettero' mai come il miio allenatore ( anche in caso di vittorie per me saranno vittorie a meta') non fosse per altro che per coerenza, cioe' non posso acclamare chi fino a qualche mese fa' per me rappresentava ( anzi rappresenta ancora) l'imbroglio fatta persona. non dimentico gli sberleffi in occasione del caso Ronaldo juliano nel post partita, non dimentico gli sberleffi del 5 maggio 2002 e potrei citarne tanti altri , ma il mondo e' bello ( in questo caso il calcio) perche' e' vario e tutte le idee vanno rispettate purche' espresse con il massimo rispetto . Buon lavoro".

Saverio

 

"Questa volta, pur con tutta la stima che nutro nei confronti di Fabio Costantino vorrei fare un “controeditoriale” al suo di mercoledi 19 giugno. Capitolo Marotta: il 25 ottobre saluta la Juve ed il 13 dicembre 2018 approda all’Inter dopo oltre un mese per ottenere la “liberatoria” dal club torinese, i cui contenuti sono, peraltro, ancora sconosciuti. Da gennaio 2019 si inizia a parlare di Conte all’Inter e parallelamente inizia il black out della squadra a partire dal 13 gennaio 2019 dopo l’incontro di Coppa Italia con il Benevento; Capitolo Spalletti: come gia’ scritto, le continue voci sulla sua sostituzione con Conte, ancorche’ puntualmente smentite da Marotta, non hanno rasserenato ne l’ambiente, ne lui, dato che nel mondo del calcio si sa sempre tutto di tutti e le bugie hanno le gambe corte come i fatti hanno poi dimostrato; Capitolo Icardi: Dopo il successo sul Parma era stato Spalletti a chiedere un pronto intervento dei dirigenti per risolvere il rebus contrattuale che causava scarsa serenità a Icardi. Ed anche se materialmente la fascia gli e’ stata tolta da Spalletti, i contorni della vicenda restano misteriosi, non essendosi poi rivelata veritiera la sfiducia dell’intero spogliatoio, anche perche’ Icardi si era sempre allenato scrupolosamente ed aveva avuto un rendimento in campo soddisfacente, a differenza di Perisic i cui “mal di pancia” per trasferirsi all’Arsenal in prestito gratuito senza obbligo di riscatto (i dettagli economici ve li risparmio) e le cui prestazioni sportive sono state a dir poco deludenti, per non parlare di Naingoolan la cui vita extra calcistica e’ sempre stata sopra le righe ed i cui infortuni spesso erano, verosimilmente, “diplomatici”. La mancata motivazione reale e sostanziale della “decapitanizzazione” di Icardi ha fatto si’ che egli reagisse in malo modo che noi tutti abbiamo visto peraltro passando, a mio avviso, dalla ragione al torto, certo non ben consigliato da Wanda. Verosimilmente aveva ragione il giornalista di “Libero” Biasin quando affermo’ in data 15 febbraio che la “decapitanizzazione” era stata fatta al fine di venderlo in ogni caso a fine stagione, a costo di svalutare il principale asset patrimoniale societario. Capitolo Bilancio e plusvalenze: Le voci che vorrebbero l’Inter intenzionata a incamerare 30 (o per alcuni 40) milioni di plusvalenze entro il 30 giugno sembrerebbero mettere in risalto l’obiettivo di Suning di centrare per la prima volta un reale pareggio di bilancio, non la necessità di adeguarsi ai parametri Uefa. Se fino all’anno scorso le plusvalenze erano servite in maniera preponderante per rimettere a posto i conti, quest’anno potranno quindi finalmente essere utilizzate per finanziare gli acquisti e questo giustifica la caccia nerazzurra a giocatori costosi per prezzo e ingaggio, come Dzeko, cui fare un contratto triennale non avrebbe senso, semmai un biennale con opzione sul terzo e Barella finanziati dalle cessioni di giovani come Emmers e Vanheusden (mi auguro con Recompra) e giocatori non centrali nel progetto (J.Mario, Valero, Karamoh?). Per l’eventuale “ciliegina sulla torta”, che potrebbe essere rappresentata da Lukaku o Dybala che in ogni caso toglierebbero spazio a Lautaro, sarebbe invece necessario vendere uno o due calciatori di livello. Il maggiore indiziato è ovviamente Icardi, che garantirebbe una plusvalenza pari al suo costo di cessione. Eh gia’, perche’ Perisic e Naingoolan non li vuole nessuno, almeno alle cifre richieste dall’Inter. Differente e’ il discorso per la Juve che deve assolutamente fare minimo 65ml di plusvalenze entro il 30 giugno (c’e’ chi dice addirittura 85ml) per non incorrere nelle infrazioni del FFP ed allora queste plusvalenze dovremmo procurargliele noi acquistando Dybala o Cuadrado sulla cui integrita’ fisica nutro piu’ di qualche dubbio e magari cedendo loro Icardi a 60-65ml? Ma non solo Icardi, il discorso vale anche per Chiesa la cui cessione e’, per fortuna, stata bloccata dal neo presidente Commisso? Per una volta che l’Inter ha il coltello dalla parte del manico perche’ non approfittarne. Come vedete non intervengo sulla Juventinita’ di Conte e Marotta che, personalmente, ritengo assurda in quanto Professionisti, anche se sarei curioso di conoscere i termini e contenuti della “liberatoria” di cui sopra, ma sottopongo all’attenzione dei lettori esclusivamente fatti e non opinioni".

Maurizio

VIDEO - RADU LEADER DELLA ROMANIA: IL DISCORSO IN SPOGLIATOIO E L'URLO CON LA SQUADRA

Sezione: Visti da Voi / Data: Lun 24 Giugno 2019 alle 23:01
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print