Il gol di Samuel, quando le lancette non avevano ancora toccato i tre minuti di gioco, entra nella classifica delle reti veloci da derby targati Inter. Nei record rimangono i lampi di Mazzola, 13 secondi dal fischio d’inizio sufficienti per segnare (24 febbraio 1963 Inter-Milan 1-1) e Boninsegna che il 2 dicembre del 1973 impiega solo un secondo in più, e l’Inter vinse per 2-1. Due, come i minuti che bastano all’argentino Demaria I (foto) per aprire le marcature nel pirotecnico Inter-Milan 5-4 del 6 novembre ’32; a Porta per inquadrare “la porta” in Ambrosiana Inter – Milan 2-0 del 14 aprile ’35; a Nyers per segnare nel 2-2 del 4 novembre ’51. In Inter-Milan 1-1 del 18 febbraio ‘68 è Cappellini a far gol dopo due minuti, a Serena ne servono tre il 18 marzo ’90 (Milan – Inter 1-3). Tutti attaccanti e un centrocampista, Mazzola. Samuel è il primo difensore a far centro con velocità. 80 anni dopo il primo gol rapido nerazzurro, sempre di un argentino dalla faccia un po’ così, l’espressione un po’ così, dalle poche parole e dai fatti (molti) in campo: Attilio Demaria (295 presenze, 86 gol, uno scudetto e una Coppa Italia tra il 1931 e il 1943). Così uno stralcio di cronaca sportiva di allora: “Dopo una discesa inconcludente del Milan al 2’ Levratto, sfruttando un allungo di Serantoni discendeva e passava di precisione al centro. Demaria raccoglieva al volo e segnava…” Esultanze contenute, come quelle del Muro, già concentrato sul Catania.

Sezione: Vintage / Data: Mar 9 Ottobre 2012 alle 13:35
Autore: Marco Pedrazzini
Vedi letture
Print