Lautaro Martinez ha convinto tutti e Piero Ausilio se la gode. "L’Inter investì 20 milioni più bonus per Lautaro, una cifra considerevole, ma oggi completamente “digerita”. Perché magari Martinez non varrà ancora i 111 milioni fissati nella clausola di rescissione, ma il suo valore oggi si avvicina sicuramente ai 50 milioni, più del doppio di quanto speso per averlo - assicura Tuttosport -. L’esplosione di Lautaro servirà ad assorbire meglio l’eventuale divorzio da Icardi e permetterà all’Inter di ragionare con la giusta calma su chi affiancargli nella prossima stagione. Perché è evidente che se Icardi andrà via, andrà rimpiazzato. E al di là dell’ipotizzato, ma complicato scambio con Dybala, Marotta e Ausilio dovranno per forza di cose acquistare anche un altro centravanti, considerati i numerosi impegni a cui andrà incontro l’Inter. Il favorito, per età, potenzialità e conoscenze del nostro calcio, rimane Duvan Zapata. Il colombiano dell’Atalanta è un centravanti moderno, forte fisicamente, una sorta di “clone” nostrano di Lukaku, attaccante che piace molto ai dirigenti nerazzurri, ma che costa moltissimo. Zapata non verrà regalato dall’Atalanta, ma i rapporti fra Zhang Percassi sono ottimi e questo potrebbe aiutare nella trattativa. E poi non bisogna dimenticare Edin Dzeko: a differenza di Zapata, il bosniaco, neo 33enne, costerebbe poco di cartellino (non più di 10-12 milioni), non pretenderebbe di giocare tutte le partite e sarebbe una garanzia in Champions, grazie ai suoi 22 gol in 57 partite".

Sezione: Rassegna / Data: Mar 19 marzo 2019 alle 09:05 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print