Intervistato dal Corriere dello Sport, Marco Parolo, attualmente opinionista DAZN, parla del derby che si giocherà con in panchina due suoi ex allenatori alla Lazio come Inzaghi e Pioli.

Cosa le piaceva più di Pioli?
"Che ci fosse un dialogo aperto e continuo. E poi il suo calcio sempre propositivo e aggressivo: lui in campo vuole essere padrone della situazione".E di Inzaghi?
"La capacità di metterti a tuo agio, di coinvolgerti e coccolarti. È un tecnico che tira fuori il meglio da tutti i suoi uomini e nello spogliatoio nessuno parlava male di lui. Neppure quelli che giocavano poco".Che difetto aveva Pioli?
"Dopo il primo anno, che è stato ottimo, secondo me non è stato in grado di ottenere ciò che voleva. Ha assecondato le scelte del club e non ha più portato avanti il suo credo calcistisco. Questo errore non lo ha commesso al Milan e i risultati si vedono".

E Inzaghi?
"A volte si lasciava prendere troppo dalla partita. Essere istintivo è, al tempo stesso, un suo pregio e un suo difetto".

Le piace più il calcio di Pioli o quello di Inzaghi?
"Quello di Pioli. Se penso da allenatore, il suo calcio lo trovo più dinamico e vario. Quello di Inzaghi è solido, ma più lineare".

Che derby sarà Milan-Inter?
"Molto divertente, ma allo stesso tempo credo che si sentirà un po’ di tensione vista l’importanza dai tre punti. Soprattutto per l’Inter. Il Milan, essendo a +7, si può permettere un passo falso, i nerazzurri no. Con orgoglio vorranno dimostrare di essere loro i campioni d’Italia, ma i rossoneri ormai sono consapevoli della loro forza. Non saranno in soggezione". 


Chi vincerà?
"Il Milan".


 Qual è il centrocampo più forte?
"Quello del Milan, con Tonali, Bennacer, Bakayoko e Kessie, lo trovo più completo e strutturato. L’Inter ha due grandi individualità come Barella e Brozovic, ma non ancora un terzo titolare fisso".

Perché Pioli è quasi fuori dalla Champions e Inzaghi è a una vittoria dagli ottavi?
"Un solo motivo: gli avversari. Il Milan ha trovato il Liverpool che è di una categoria superiore, oltre all’Atletico e al Porto, contro le quali non è scontato vincere. L’Inter ha pescato il Real e due formazioni delle quali è più forte".Quindi lo scudetto andrà a Pioli o a Inzaghi?
"A Pioli".

Sezione: Rassegna / Data: Ven 05 novembre 2021 alle 11:45
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print