Ha funzionato bene il tandem La Penna-Abisso in Inter-Torino, secondo la Gazzetta dello Sport. Dalla sala Var è stato segnalato quello che l'arbitro della sezione di Roma 1 non aveva visto in campo, in particolare due episodi chiave del match: come sottolinea la Gazzetta dello Sport: "A San Siro va in scena un lavoro di squadra efficace con il Var Abisso, autore di due interventi mirati - scrive il collega della rosea - Al 58’ quando lo richiama al monitor per mostrargli il calcio assestato da Young al petto di Singo, su cui l’arbitro aveva lasciato correre pensando che il nerazzurro avesse toccato il pallone. Immagini inequivocabili come il rigore che giustamente viene assegnato insieme al giallo per il gioco pericoloso di Young. Qualche dubbio sulla decisione di non fischiare il fallo di Vidal su Rincon prima del gol di Sanchez che accorcia, ma qui il Var non può nulla: è La Penna a valutare direttamente l’intervento. Abisso ancora decisivo è sul doppio errore all’81’ quando Nkoulou sgambetta Hakimi in area: qui sbaglia prima il secondo assistente Di Vuolo che sbandiera il fuorigioco di rientro del marocchino la cui posizione è sanata dalla giocata del granata che prima di colpirlo stoppa la palla a terra. Ancora giusta la chiamata del Var, bene fa La Penna a tornare sui suoi passi indicando il dischetto". 

VIDEO - ACCADDE OGGI - 23/11/1988: BAYERN-INTER, L'ALTRO 0-2. IL GOL DI BERTI ENTRA NELLA STORIA NERAZZURRA

Sezione: Rassegna / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 08:40
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print