Oggi Miroslav Klose allena gli Allievi del Bayern Monaco. L'ex attaccante della Lazio ha parlato alla Gazzetta dello Sport.

Perché la Lazio, fin da quando c’era lei, sfiora la Champions ma non riesce mai a qualificarsi?
"C’è evidentemente una componente di sfortuna. Spesso la squadra perde punti in partite che teoricamente non dovrebbero essere insidiose. C’è un problema di testa, perché bisogna capire che anche gare con avversari meno blasonati e in stadi meno stimolanti i punti a disposizione sono sempre 3. A volte c’è anche un problema di rosa, che non sempre è lunga. Anche quest’anno, vista la qualità del campionato italiano, sarà difficile per la Lazio arrivare quarta".

La Serie A sta crescendo?
"Sì. Prima la Juventus non aveva rivali. Ora Inter e Napoli sono insidiose. Dei nerazzurri mi ha sorpreso Sensi: si è inserito in fretta benché non avesse ancora giocato a questi livelli".

In Champions l’Inter se la dovrà vedere col Dortmund...
"Si vede la mano di Conte, per questo l’Inter è così forte. Ha qualità in attacco con Lukaku e Lautaro ed è solida dietro con Godin e De Vrij. Sono contento che Stefan si sia ripreso dai problemi al ginocchio che ha avuto alla Lazio. Col Dortmund però sarà difficile: i gialloneri hanno molta qualità. In contropiede sono terribili. Sarà una gara equilibrata, da pareggio".

VIDEO - SOMBRERO E TIRO AL VOLO, LAUTARO CERCA IL SUPERGOL CONTRO L'ECUADOR

Sezione: Rassegna / Data: Ven 18 Ottobre 2019 alle 10:12 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print