Dopo le conferme di ieri arrivate a FcInterNews (LEGGI QUI IL NOSTRO ARTICOLO) anche Tuttosport conferma che non ci saranno soci affiancati a Bc Partners in caso di ingresso del fondo londinese in società. "Se ci sarà l’atterraggio sul pianeta nerazzurro, sarà in autonomia. BC Partners sta trattando in esclusiva con Suning, quindi in questa fase non sono coinvolti altri soggetti finanziari - si legge - È una partita tra il fondo e la multinazionale di Nanchino. E potrebbe essere così anche a operazione conclusa, visto che il terzo attore, LionRock Capital, uscirà sicuramente di scena con il suo 31%. Quindi resterebbe solo la possibilità di una coabitazione tra BC Partners e Suning, anche se al momento sembra difficile immaginare che la famiglia Zhang possa rimanere nell’azionariato dell’Inter con una quota significativa".

Aggiunge il quotidiano che "l'analisi dei conti dell’Inter si sta rivelando complessa: non è agevole districarsi nel reticolo di crediti da sponsorizzazione pattuiti con aziende e agenzie cinesi. Dovrebbero ammontare a 50 milioni i ricavi bloccati in Estremo Oriente. E c'è una cifra altrettanto considerevole di spese da onorare nel breve periodo". Manca liquidità, perché è difficile far uscire denaro dalla Cina. Inoltre "c’è un gap consistente tra domanda e offerta. La famiglia Zhang ha fissato il valore dell’Inter a un miliardo di euro. BC Partners ragiona su una valutazione di 750 milioni, debiti compresi. Troppo poco per rientrare dagli investimenti effettuati dalla proprietà cinese da giugno 2016".

Anche per questo è stata congelata "la decisione sullo sponsor principale per il dopo-Pirelli e il lancio del nuovo logo".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - ANDRIJA RADULOVIC, CHE TALENTO ALLA CORTE DI STANKOVIC

Sezione: Rassegna / Data: Mer 20 gennaio 2021 alle 10:00
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print