Continua il dialogo fra le parti per quanto riguarda la riforma delle coppe europee e, in particolare, del format della Champions League. La giornata di ieri, che ha visto l'elezione nel board dell'Eca di Steven Zhang, viene raccontata dalla Gazzetta dello Sport: "Agnelli ha teso la mano a club e Leghe nella trattativa per la Super Champions, ricordando che fin dal primo giorno «la soluzione è nell’equilibrio tra campionati e coppe» - si legge -. Ma le nuove coppe non saranno disegnate prima del 2022, data entro la quale devono essere venduti i diritti tv del 2024-27. A complicare le cose è stata anche la falsa partenza: la presentazione del progetto Uefa-Eca – quello con 4 gruppi da 8 squadre e i migliori 24 confermati la stagione successiva – ha scatenato una reazione forte in tutta Europa. Di questo si dispiace Agnelli: «Quel progetto era un punto di partenza per la riflessione, invece è stato inteso come punto di arrivo. Cercheremo tutti di fare gli interessi delle competizioni future: non esiste una mia parte o un’altra parte, ma soltanto il calcio, nel nome dell’unità, assieme al presidente Uefa Ceferin. Un processo aperto e trasparente»".

"Di sicuro all’Inter non dispiace una Champions un po’ più elitaria. Quella che Agnelli definisce così: «Con più partite, accesso più corretto (ripensando all’Ajax semifinalista l’anno scorso e ai preliminari quest’anno, ndr), più club piccoli nelle coppe» - si legge sulla Gazzetta -. Se è indispensabile una armonizzazione tra i campionati, «l’Inghilterra ha due coppe nazionali, la Bundesliga è a 18 squadre invece di 20», il presidente juventino nega adesso che nel progetto Eca sia prevista la riduzione dei tornei nazionali: «Lo spazio per più partite di Champions c’è, basta guardare il calendario». De Laurentiis riassume il concetto: «L’obiettivo è aumentare i ricavi che stanno calando». La trattativa, più che altro un muro contro muro per ora, considerando il progetto alternativo (e opposto) delle Leghe, continua. Il 24 settembre, all’Esecutivo Uefa di Lubiana, sarà approvata la terza coppa che entrerà in scena dal 2021: il nome non è stato ancora deciso, ma si giocherà il giovedì come l’Europa League, con finale il mercoledì della settimana della finale Champions".

VIDEO - LAUTARO SCATENATO: TRIPLETTA E RIGORE PROCURATO, 4-0 AL MESSICO

Sezione: Rassegna / Data: Mer 11 Settembre 2019 alle 09:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print