"Una poltrona per due". Stefano Sensi e Christian Eriksen, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, si daranno battaglia alla ripresa della stagione per la stessa maglia, quella di mezzala. Conte spera di rivedere da un lato il Sensi di inizio campionato e dall'altro il 'vero' Eriksen.

Come riferisce il giornale, i problemi di Sensi ormai sono alle spalle: lo stop ha aiutato a superare i continui infortuni che ne hanno condizionato la stagione. Intanto, ad Appiano Gentile, in questi giorni il danese si è subito rimesso al passo. "La durissima preparazione a base di corsa a volontà agli ordini del prof Antonio Pintus, assaggiata per poco più di un mese prima dello stop per il coronavirus, servirà a mettere la benzina giusta nei suoi muscoli". Fisicamente, quindi, ci sarà parità: la differenza sarà data dall'adattamento tattico. Ad aiutare l'ex Tottenham nell'ambientamento ci saranno Lukaku, Young e Moses, anche loro provenienti dalla Premier. E poi a Milano adesso sono tornati anche la compagna Sabrina e il figlio Alfred. "Eriksen avrà due mesi di tempo per prendersi l’Inter, rincorrendo Sensi e provando a rubargli la poltrona qualche metro alla volta: difficile pensare che un giocatore come lui continui a fare tanta panchina come a febbraio e marzo, più probabile invece che se Conte avrà le risposte che cerca", si legge.

VIDEO - L'ULTIMO ACUTO DI ETO'O: DOPPIETTA E COPPA ITALIA IN BACHECA

Sezione: Rassegna / Data: Ven 29 maggio 2020 alle 08:38 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print