Lucien Agoume spera in un esordio con la prima squadra. "La crisi numerica in mezzo al campo potrebbe favorire il suo battesimo in Serie A, che comunque non sarebbe soltanto “dovuto” alle assenze, perché l’Inter e Conte nel ragazzo ci credono davvero - sottolinea la Gazzetta dello Sport -. Agoume ha forza fisica, ottima visione di gioco e una personalità fuori dal comune per un classe 2002, tanto che in Francia da anni gli è stato accostato il paragone scomodo di nuovo Pogba. Finora ha giocato quattro partite nel campionato Primavera e quattro in Youth League, ma è stato il Mondiale U17 in Brasile a permettergli di rimettere in vetrina tutto il suo talento e la sua leadership: Agoume era il capitano della squadra che si è fermata in semifinale contro il Brasile, gare che l’interista ha dovuto saltare per squalifica".

Intanto, confermato anche il forfait di Antonio Candreva: "Agoume è l’unica vera alternativa in mediana che oggi Conte avrà in panchina, anche se in caso di emergenza pure Skriniar può passare a centrocampo come ha fatto diverse volte con la sua Slovacchia - ricorda la rosea -. Gagliardini e Asamoah non hanno recuperato così come Candreva, che non è partito con la squadra per l’ultima trasferta dell’anno".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 15 Dicembre 2019 alle 08:55 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print