Volevano mandare Biglia alla Fiorentina nell’affare Veretout, poi finito alla Roma, ma Montella in realtà vuole un solo giocatore in quel ruolo: Borja Valero, che si trova all’Inter con le valigie in mano. E Commisso studia come riprenderlo. Lo assicura La Gazzetta dello Sport, che paragona la situazione attuale ad un remake, "con alcuni dei protagonisti che si sono ritrovati allo stesso tavolo come nel 2012, quando Borja venne acquistato dal Villarreal. C’è ancora una volta il d.s. Pradè, c’è il tecnico Vincenzo Montella che stanno disegnando la nuova Fiorentina e puntano al ritorno del regista. Nonostante le sirene del Maiorca".

Ma Borja Valero e la sua famiglia sono legati a doppia mandata a Firenze e vogliono solo i Viola. Ma c'è da fare i conti anche con la dura realtà dei numeri. "L’Inter infatti che aveva acquistato lo spagnolo dai viola per 5,5 milioni più 1,5 di bonus , chiede un indennizzo di 3, ma soprattutto non è disposta a contribuire sull’ingaggio - spiega la rosea -. E’ questa la richiesta principale dei viola, che non possono raggiungere i tre milioni di stipendio. Un tira e molla, nonostante i rapporti cordiali tra i club e una cena con sorrisi e buon vino mercoledì scorso a Milano. Al tavolo il d.s. dell’Inter Piero Ausilio e Daniele Pradè. Si è discusso a lungo, ma le posizioni sono rimaste invariate. Fino al 2 settembre Firenze può sperare di riabbracciare il suo regista che intanto pressa per tornare al Franchi. Montella lo aspetta, proprio come 7 anni fa e non attendono altro la moglie Rocio Rodriguez e i figli Alvaro e Lucia, quest’ultima nata proprio in riva all’Arno".

VIDEO - IBRA PLANA SU L.A.: TRIPLETTA SPETTACOLO NEL DERBY, PRIMO GOL DA STROPICCIARSI GLI OCCHI

Sezione: Rassegna / Data: Dom 21 Luglio 2019 alle 09:48
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print