Domenica trasferta a Bergamo ed è difficile trovare un campo più complicato per l'Inter, che certamente negli ultimi anni non ha avuto vita facile in trasferta con l'Atalanta. Lo sottolinea la Gazzetta dello Sport, che ricorda i precedenti: "Un 3-1 sulla schiena, e naturalmente a Bergamo, fece esplodere anche José Mourinho. Ai giocatori disse di tutto, coinvolgendo anche gli scudetti precedenti: segnarono Floccari, Doni due volte e Ibra. Catastrofe sportiva. Fu un’altra giornata storta in casa dell’Atalanta, perché infatti non è stata l’unica in questi anni: il tema a poche ore da una gara-cardine e come incipit di tre trasferte consecutive è che l’Atleti azzurri d’Italia è uno stadio nemico dell’Inter. Lo dicono i fatti: l’ultima volta in cui i nerazzurri vinsero correva il 6 aprile 2008.

E in panca c’era Mancini". E' stata quella l'ultima vittoria in casa dell'Atalanta negli ultimi 7 anni. Poi solo delusioni. "Negli anni successivi sono sempre stati acuti atalantini; al massimo ci è scappato un pareggio. E infatti un campionato fa fu 1-1, gol di Denis e pareggio di Alvarez (con palo di Icardi): l’Inter di Mazzarri allora era quarta in classifica. Annata precedente: Atalanta-Inter 3-2, doppietta di Denis, poi Bonaventura, quindi Guarin e Palacio; andando a ritroso, due volte la gara di Bergamo finì 1-1 e poi ecco quella sbandata con Mourinho in panchina del 18 gennaio 2009: quella gara fu lo spartiacque di molte scelte che poi lo Special One fece per il prosieguo della sua cavalcata".

Sezione: Rassegna / Data: Ven 13 febbraio 2015 alle 10:29 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print