A un certo punto anche la curva del Chievo canta: "C’è solo un capitano, un capitanoooo!". Tributi variegati, ma in mezzo c’è sempre Javier Zanetti, lui. Pupi coi suoi fratelli Tripletisti, quindi Diego Milito, Esteban Cambiasso in lacrime e (in panca) Walter Samuel. Serata non qualunque, anche perché c’è chi li accolse: Massimo Moratti.

Una rimpatriata. Il tutto mentre un (altro) ex fa il mattatore: Obinna. Zanetti riceve anche una targa da Campedelli pre-match: applausi e testimonianze affettuose, trasversali. Non è una serata qualunque, no: perché questi ragazzoni sono alla loro ultima apparizione con la maglia dell’Inter.

Sezione: Rassegna / Data: Lun 19 maggio 2014 alle 11:16 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print