Nessuna apertura da registrare per quanto riguarda l'auspicata riduzione del periodi di quarantena. Nemmeno dal confronto avuto ieri tra Gravina e il ministro Speranza sono scaturite novità in tal senso: il Cts non si smuove dalla sua posizione, come riferisce il Corriere dello Sport. Il timore degli scienziati è che, allenando la presa, si vada incontro a un nuovo aumento dei contagi. In questo modo, però, la stagione calcistica italiana resterà appesa a un filo: basterà un positivo per fermarsi 14 giorni. Di fatto, la fine delle trasmissioni.

VIDEO - CAVANI, L'ALLENAMENTO È PARTICOLARE: VA A TAGLIARE L'ERBA NEI CAMPI

Sezione: Rassegna / Data: Ven 05 giugno 2020 alle 09:24 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print