Paulo Dybala resta in cima alla lista dei preferiti di Ole Gunnar Solskjaer, manager del Manchester United. E' quanto si legge oggi sul Corriere dello Sport, dove si spiega che però nella testa della Joya sembra esserci solo la Juve. Almeno per ora, a meno che non venga messo alla porta. L'argentino dovrebbe tornare a Torino giovedì primo agosto, in Continassa è atteso lunedì 5 ma lui anticiperà di qualche giorno l'inizio dei lavori. E per prima cosa incontrerà Sarri per capire quale possa essere il suo ruolo in questa nuova Juve: nei colloqui telefonici avvenuti negli scorsi giorni con lo staff si è parlato principalmente della preparazione atletica da portare avanti anche in vacanza, ma sono arrivate conferme a Dybala di un progetto tattico che lo vede attaccante puro e non più tuttocampista di sacrificio come ai tempo di Max Allegri.
Intanto, aumenta il forcing dei Red Devils, che contano di trovare gli argomenti in grado di convincere la Juve per portare Dybala in Premier, meta non tra le più ambite dell'argentino. Piuttosto c'è un Paris Saint-Germain che all'orizzonte comincia ad avvicinarsi, Leonardo ha da sempre un debole per Dybala, che reputa l'erede ideale di Neymar nel caso in cui il brasiliano riuscisse a completare il piano di fuga da Parigi: quasi un mese in più di tempo potrebbe fare la differenza in questo senso. 

Sezione: Rassegna / Data: Lun 29 luglio 2019 alle 09:00
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print