rassegna

CdS – Inter, Nainggolan fuori rosa: sospensione fino a giovedì?

CdS – Inter, Nainggolan fuori rosa: sospensione fino a giovedì?

Oggi sarà più chiaro se in questi giorni di sospensione (fino a giovedì?) Radja Nainggolan si allenerà da solo o con i compagni e se, dopo aver visto Inter-Napoli dalla tribuna, rientrerà sabato a Empoli o...

Mattia Zangari

Oggi sarà più chiaro se in questi giorni di sospensione (fino a giovedì?) Radja Nainggolan si allenerà da solo o con i compagni e se, dopo aver visto Inter-Napoli dalla tribuna, rientrerà sabato a Empoli o il 13 gennaio in Coppa Italia contro il Benevento. Stando alla ricostruzione del Corriere dello Sport, il belga sabato sera dopo le 23 è rientrato a Milano sul pullman insieme ai compagni ed è sceso all’hotel Melia dove lui e gli altri nerazzurri avevano le rispettive auto. Come abbia trascorso la nottata non è chiaro anche se una persona vicina al giocatore parla di una serata a casa con la moglie Claudia. Verità o difesa d’ufficio? Fatto sta che ieri mattina i giocatori dovevano essere alla Pinetina alle 10 per poi iniziare l’allenamento alle 11. Radja non si è presentato in tempo e la sua auto ha varcato i cancelli intorno alle 10,50. Il caso era già esploso e Spalletti, che ha fortemente voluto il Ninja, era visibilmente infastidito. Idem l’ad Marotta e il ds Ausilio, presenti ad Appiano. Il belga si è cambiato ed è sceso in campo per la seduta defaticante, ma poi è arrivata la punizione. Convocato negli uffici dirigenziali al primo piano dalla club house, Marotta e Ausilio gli hanno comunicato la decisione che avevano concordato con il tecnico e gli altri dirigenti, ovvero la sospensione dall’attività agonistica. Nainggolan ha spiegato di non aver sentito la sveglia e ha assicurato di non aver fatto niente di male nella nottata, ma il provvedimento è rimasto. Come la multa in arrivo.La società - si legge sul quotidiano romano - ha adottato una linea severa: per una violazione simile, può infliggergli una multa fino al 5% del salario mensile lordo; la percentuale massima sale al 25% rivolgendosi al Collegio Arbitrale. Questo prevede il contratto collettivo che regola i rapporti tra le società e i calciatori. Chiaramente la somma varia in base allo stipendio. Nel caso del Ninja, che guadagna circa circa 665.000 euro lordi al mese, la multa massima può arrivare a 165.000 euro ovvero circa 80.000 netti. Se però quella di ieri non è stata la prima infrazione nell’ultimo mese, con l’ok del Collegio la trattenuta può aumentare fino al 50%. Magari oggi ci sarà un accordo tra le parti per chiudere subito la vicenda, ma al Ninja questo ritardo costerà carissimo.