"La forza dell’Inter in questo momento è soprattutto nella testa perché la squadra, grazie ai 6 successi filati, ha trovato autostima e convinzione". Insomma, secondo il Corriere dello Sport, c'è qualcosa che va oltre il mero aspetto tecnico-tattico. Adesso l'Inter è una squadra matura, che sa ciò che vuole. Migliorata rispetto al 2017-18. "Adesso l’Inter è molto più “varia” nel modo di andare a concludere, mentre la difesa, che qualche rete in più rispetto a 12 mesi fa la subisce, rimane comunque affidabile - sottolinea il quotidiano romano -.

Da migliorare c’è la condizione fisica di alcuni elementi, su tutti Perisic (mancano i suoi strappi prepotenti a sinistra) e Vrsaljko, che deve garantire qualità e cross. Spalletti infine dovrà lavorare sull’incisività sotto porta: l’Inter non ha più la ferocia del passato e segna meno. Magari il "killer instinct" tornerà adesso che Icardi è di nuovo... Icardi, ma una percentuale realizzata maggiore non guasterebbe".  

Sezione: Rassegna / Data: Ven 19 ottobre 2018 alle 09:39 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print